Archivi dei Tag: ombretta-dipietro

“Io, il popolo”, presentato in Feltrinelli l’ultimo libro di Nadia Urbinati

Populismo, popolo, polipo… un’assonanza-consonanza di suoni che riempiono la cavità orale di un grasso boccone così pastoso da render difficile l’articolazione di parole comprensibili e “melodicamente”apprezzabili: e poi non si parla con la bocca piena, almeno la decenza di ingoiare il bolo alimentare! Quella tentacolare “forma” politica, altro termine assonantemente fonicamente, e non solo, legato ai primi tre, ma che …

Sapere di più »

Trittico Contemporaneo, dalla cronaca al teatro alla pagina scritta

Voci. Che giungono dal profondo di una mente ottenebrata da un perverso male demoniaco, i cui occhi di rosso venati traslucidano di consapevole follia omicida; dall’animo sanguinante di un corpo lacerato nelle carni senza pietà alcuna; dalle gole arse di incredulità e diniego, inorridite e spaventate ma sadicamente goliardiche di facili giudizi. La trascrizione letteraria di una drammaturgia teatrale, che …

Sapere di più »

Palazzo Reale ospita la grande mostra su Emilio Vedova

Mai nessun luogo meneghino sarebbe risultato più d’uopo ad ospitare, tra le sue settecentesche mura, codeste opere senza tempo. Ma prima del grande spettacolo siamo ospitati nel foyer della Sala del Piccolo Lucernario, un retropalco, un camerino dei ricordi, una summa della produzione artistica di Vedova, un sunto tra biografia e realizzazione, un “foglietto” esplicativo che il “teatro dell’arte” ci …

Sapere di più »

Con Donato Carrisi nella ‘Casa delle voci’. Lo scrittore da Tarantola incanta i lettori

“Non potevo non passare da Sesto!”. E così in un pomeriggio dicembrino di ordinaria quotidianità fa la sua annuale comparsa Donato Carrisi, ospite fisso della nostra città fin dal suo esordio come scrittore nel 2009, portando con sé un gelido brivido nel freddo autunno sestese. “Una sera a cena un’amica ricorda che da bambina aveva avvertito, durante la notte, una …

Sapere di più »

Filippo De Pisis, mostra antologica al Museo del Novecento

C’è sempre un minuscolo uomo che scruta l’immensità della natura e delle cose del mondo, perso in piccoli-grandi spazi, per coglierne l’interiore segreta essenza… Entriamo nell’accogliente casa museale novecentesca ospiti di Luigi Filippo Tibertelli de Pisis, meglio conosciuto come Filippo de Pisis. Un nome ridondante che quasi incute una sorta di timore reverenziale ed induce ad un rispettoso ossequio, soprattutto …

Sapere di più »

A Bookcity anche Gianluigi Nuzzi e il suo ‘Giudizio Universale’

Piove da giorni ed il cielo è di un grigio opaco nella buia plumbea Milano dove Gianluigi Nuzzi torna a presentare la sua ultima fatica, nella sua città natale, che gli regala sempre forti suggestioni e commozione: “è bello ed importante riuscire ancora ad emozionarsi”, confessa con voce tremula… Da anni il Vaticano è scosso da tremiti che fanno vacillare …

Sapere di più »

Nel libro di Cottarelli tanti spunti per riconoscere le fake news in campo economico

“Le bugie hanno le gambe corte ma corrono veloci”! Non solo. Nel loro incedere rapido diventano sempre più grandi, giganteggiando con tutta la loro spavalderia sulle bocche e negli sguardi compiaciuti di chi le racconta, nella pia illusione di saperne “una bella” da lasciare attonito l’amico credulone ignaro della cosa. Quante volte ci è capitato di incappare in leggende metropolitane …

Sapere di più »

Raffaello2020, suggestivo ‘teletrasporto’ nel genio creativo del maestro urbinate

Benvenuti nell’Italia rinascimentale, fervente d’arti, di maestrie e Magistri, la cui enormità di fama avrebbe valicato li confini patrii e di ogni tempore, e traboccante di umanistiche virtus ed umani sentimenti. Benvenuti in un viaggio virtuale che ci teletrasporta nella vita e nel genio creativo del più grande rappresentante dell’ars pittorica cinquecentesca, le cui opere sono summa, compendio, omaggio e …

Sapere di più »

Dieci anni senza Alda Merini. L’amico Aldo Colonnello: il nostro incontro di anime

Note soavemente stridule del pianoforte elettrico, così come lirica e stridente è la poesia di Alda, girano vorticosamente nella sala, circondandoci e trasportandoci in una dimensione senza tempo. Parole intense, di una profondità audace, vibrano dalle arpeggianti corde vocali, colpendo come una spada dolcemente affilata i nostri animi, sussultanti in uno spazio infinito, come senza confini sono i versi di …

Sapere di più »

Primitive Elements, la magia ancestrale degli scatti di Francesco Bosso

Premessa. Ogni decennio della nostra storia è stato dominato da “paure” ricollegabili ad accadimenti specifici che ci facevano temere il peggio per la nostra incolumità. Ricordo altresì di essere cresciuta con la minaccia di una guerra nucleare, e quanti rifugi antiatomici furono costruiti all’epoca, dotati di tutti i confort, attualmente magari ottimi pezzi da museo, oppure saranno usati un giorno? …

Sapere di più »