Archivi dei Tag: feltrinelli

L’ultimo libro di Werner Herzog presentato al Teatro Strehler

“Penso di aver camminato spesso, nella mia vita, su una corda tesa senza nemmeno accorgermi che, il più delle volte, un abisso si apriva alla mia destra e alla mia sinistra”. Una funambolica autobiografia errante, nel fluire di parole che evocano suoni, profumi, colori, paesaggi, sensazioni, pensieri: immagini suggestive si materializzano davanti ai nostri occhi in questa partitura filmica, fotogrammi …

Sapere di più »

Storie di figli, di guerra, di tutti noi, nel toccante libro di Rosella Postorino

Storie di figli, cioè di tutti noi. Perché sicuramente è certo che una delle caratteristiche che  accomuna tutti gli uomini e ci universalizza, facendoci sentire, volenti o nolenti, uguali e identici a ogni altro essere umano, è proprio il fatto che, senza ombra di dubbio, siamo tutti, ma proprio tutti, figli. Nati dall’atto d’amore di genitori desiderosi di creare e …

Sapere di più »

Un giallo al Quirinale per Luciano Violante, al suo esordio nel romanzo

Giugno: il mese del “giallo”. Intendo come genere letterario, anche se la cronaca “nera” purtroppo, malgrado e soprattutto col caldo, non ci risparmia pessime notizie. Di fatto, d’estate sopraggiunge un’irrefrenabile voglia, quasi inspiegabile, di cimentarsi con questo tipo di lettura: sotto l’ombrellone, in mezzo a un verde prato montano, sulla panchina di un parco cittadino, come se gli infuocati raggi …

Sapere di più »

‘Una persona alla volta’, presentato in Galleria Campari il libro di Gino Strada

Guerra. Il “bellum” latino, da non confondersi con “bellus” che si traduce con carino, grazioso. Ma con il concetto di bello proprio la guerra non ha nulla a che vedere. È pur vero, però, che anche dalle peggiori catastrofi può nascere qualcosa di positivo e può riuscire a svilupparsi la parte migliore di noi, che germina nei nostri animi e …

Sapere di più »

“Io, il popolo”, presentato in Feltrinelli l’ultimo libro di Nadia Urbinati

Populismo, popolo, polipo… un’assonanza-consonanza di suoni che riempiono la cavità orale di un grasso boccone così pastoso da render difficile l’articolazione di parole comprensibili e “melodicamente”apprezzabili: e poi non si parla con la bocca piena, almeno la decenza di ingoiare il bolo alimentare! Quella tentacolare “forma” politica, altro termine assonantemente fonicamente, e non solo, legato ai primi tre, ma che …

Sapere di più »

Nel libro di Cottarelli tanti spunti per riconoscere le fake news in campo economico

“Le bugie hanno le gambe corte ma corrono veloci”! Non solo. Nel loro incedere rapido diventano sempre più grandi, giganteggiando con tutta la loro spavalderia sulle bocche e negli sguardi compiaciuti di chi le racconta, nella pia illusione di saperne “una bella” da lasciare attonito l’amico credulone ignaro della cosa. Quante volte ci è capitato di incappare in leggende metropolitane …

Sapere di più »

‘Io non sono Islam’: il dramma di Islam Mitat, giovane prigioniera dell’Isis

Una “favola” in bianco e nero, con un lieto fine cosparso da tanti puntini rossi indelebili, che stanno lì, a ricordare la guarigione da una malattia endemica che lascia segni perenni sul corpo e nell’anima. Il bianco dei sogni di Islam Mitat, una giovane ragazza marocchina di 19 anni, una ragazza come tante, che desiderava studiare fashion design a Londra. …

Sapere di più »

‘Carissimi’, la famiglia al centro del nuovo libro di Letizia Muratori

Quante volte da bambini abbiamo avuto quell’irresistibile e quantomai inspiegabile istintiva attrazione per il buco della serratura? Guardarci dentro, premendoci l’iride contro, fintanto da farci rimanere il segno intorno all’occhio. in quella breccia elliticamente “homoformica” che faceva filtrare un piccolo ma acceso rigagnolo di luce e spezzettati suoni ovattati. Era come sbirciare in un mondo misterioso, scoprire i segreti degli …

Sapere di più »

L’economia reale e percepita al centro del libro di Basso e Pesole

Non è un paese in crescita. Stiamo assistendo, da un ventennio abbondante, ad una stagnazione dell’economia che sembra incancrenirsi nelle ossa dei cittadini e faticare ad uscire dalla melma fangosa che imputridisce ogni vaga speranza. E questo purtroppo è un dato oggettivo, senza catastrofismi di sorta o ottimismi sopra tono. Cadute vertiginose seguite da lievi risalite che neppure solleticano la …

Sapere di più »