Home » Archivi dei Tag: claudia-muccinelli

Archivi dei Tag: claudia-muccinelli

L’angolo del counselor. L’influenza della minoranza

Un settore della psicologia, la psicologia sociale, si interessa di fenomeni come la formazione delle impressioni, la modifica degli atteggiamenti, ed i processi di influenza sociale. Siamo forse soliti storcere il naso, pensando alla influenza sociale, riteniamo di non farci influenzare da niente e da nessuno. Questo, però, non è possibile né realistico, e forse neanche auspicabile. Se consideriamo che …

Sapere di più »

L’angolo del counselor: La funzione della fiaba

Pensando al termine “fiaba”, mi viene in mente l’immagine di una mamma seduta di fianco al letto del figlio, che, con un libro in mano, gli racconta la classica fiaba della buona notte:  Cappuccetto Rosso, oppure Biancaneve. La fiaba assume quindi la connotazione di qualcosa di infantile, di ludico, un divertimento per bambini. In realtà, molte fiabe sono molto più di …

Sapere di più »

L’angolo del counselor/ Il contesto e il possibile cambiamento

Ho raccolto diverse testimonianze, di un particolare fenomeno, che vorrei condividere con voi: le strane reazioni di amici, partner e parenti, quando una persona annuncia di voler iniziare, o aver già iniziato, un percorso di crescita personale, o un percorso di psicoterapia. Perché “strane reazioni”? Perché, teoricamente, amici, partner e parenti dovrebbero essere solo contenti, se una persona decide di …

Sapere di più »

L’Angolo del counselor. Le rappresentazioni sociali: “ponte” tra sociologia e psicologia

Un interessante campo di studi della psicologia, è quello della psicologia sociale, intesa come studio dei processi di pensiero che determinano il modo con il quale gli individui comprendono l’ambiente in cui vivono, e di conseguenza, orientano il loro comportamento. Un argomento approfondito dalla psicologia sociale, è quello delle rappresentazioni sociali, intese come quelle credenze, condivise da tutta la società, …

Sapere di più »

L’Angolo del counselor/ Riti, rituali e tradizioni: quanto sono ancora importanti?

Siamo tradizionalisti, o no? Cioè, le tradizioni, i rituali, il folklore, ci piacciono, oppure li riteniamo qualcosa di ormai sorpassato, di inutile, o addirittura di dannoso? Ho a volte l’impressione che la nostra società sia duale, a questo riguardo : da un lato, molti di noi hanno un rapporto molto stretto con le tecnologie, con le ultime novità tecniche e …

Sapere di più »

L’Angolo del counselor, lentezza e velocità

In città, vanno tutti di fretta. In campagna, e nei piccoli centri, i ritmi sono più lenti. E’ vero o sono dei luoghi comuni? La globalizzazione ha sicuramente abbattuto, o per lo meno appianato, molte differenze in questo senso, e quindi i confini tra metropoli e “provincia” non sono più così netti, a livello di abitudini e stili di vita. Però, …

Sapere di più »

L’angolo del counselor/ CWB: il comportamento lavorativo contro-producente

Il lavoro, è considerato una attività necessaria, ma anche potenzialmente faticosa, e stressante. Quando le condizioni, però, vengono percepite dal lavoratore come faticose e stressanti al di là di quanto il lavoratore stesso ritiene giusto, o sopportabile, questa situazione può andare a generare un comportamento inappropriato verso quella che è considerata la causa principale, o almeno una delle cause di …

Sapere di più »

L’angolo del counselor, figli unici e rapporto con la solitudine

E’ risaputo, anzi, ormai è diventato quasi un luogo comune, che la famiglia di origine ha una notevole influenza nello sviluppo e nella formazione del carattere, e della identità personale. Ci sono studi, e teorie (a partire da quelle di Alfred Adler), che sottolineano quanto anche il rapporto con i fratelli, e l’ordine di nascita (quindi essere primogenito, secondogenito, piuttosto che …

Sapere di più »

L’angolo del counselor, le fasi del lutto

Il lutto viene associato solitamente alla perdita di una persona cara, e quindi alla morte. In realtà, il lutto può essere inteso e vissuto, in qualsiasi situazione di perdita di qualcosa che è di primaria importanza per la persona: il pensionamento, può ad esempio essere vissuto come un lutto, nel caso in cui la persona abbia investito particolari aspettative ed …

Sapere di più »

L’Angolo del counselor. Non mi piace lavorare: il counter-productive work behaviour

  Il lavoro è “sacro”, soprattutto in un momento di crisi economica come questo. “Chi ha un lavoro, deve tenerselo stretto”, è una frase che sento ripetere sempre più spesso. Di conseguenza, un lavoratore che si lamenta per le condizioni del proprio lavoro, non solo non viene ascoltato, ma può venire sgridato, da amici, parenti e conoscenti, in quanto dovrebbe …

Sapere di più »