Nasce l’associazione Linfedema Con Noi, formazione e informazione gli obiettivi principali

Il linfedema è una condizione patologica cronica contraddistinta dall’anormale accumulo di linfa nello spazio interstiziale. Tale accumulo è il risultato di un sovraccarico funzionale del sistema linfatico in cui la quantità di linfa, liquido ricco di proteine, supera le capacità di drenaggio del sistema linfovascolare con conseguente accumulo nell’interstizio.
Interessa solitamente gli arti inferiori o superiorima può colpire qualsiasi parte del corpo: viso, collo, bacino, torace, cavità orale. Il caratteristico gonfiore determina di solito cambiamenti della pelle e dei tessuti. Clinicamente, il linfedema si presenta come un incremento del volume dell’arto o porzione corporea affetta.
Sebbene questa condizione clinica risulti associata ad un danno funzionale, psicologico e sociale consistente, ad oggi non esiste una cura risolutiva. Esistono solo trattamenti riabilitativi specifici che hanno dimostrato di ridurre notevolmente il volume dell’arto e migliorare la qualità della vita ma che non danno una risposta definitiva ai pazienti che ne soffrono.
In Italia il linfedema è riconosciuto da poco come patologia e dall’INPS come condizione invalidante. Sino a qualche anno fa era considerato come una fastidiosa affezione solo di natura estetica. Purtroppo questa patologia è ancora relegata nel limbo delle malattie rare a differenza di Germania, Francia, Belgio, Austria dove sono nate le principali scuole di linfodrenaggio e bendaggio linfologico e dove esistono strutture dedicate solo a questa patologia. In Italia non sempre corrisponde consapevolezza e conoscenza degli effetti di questa patologia sulla salute purtroppo dovuta anche, in molti casi, alla mancanza di professionalità specifiche in grado di effettuare diagnosi e terapie adeguate. Per questo motivo un gruppo di pazienti affetti a questo tipo di malattia ha deciso di fondare una associazione no profit denominata LCN ‘Linfedema Con Noi’ con l’obiettivo di battersi perché vengano create anche in Italia centri di cura di alta specializzazione a carattere multidisciplinare con il coinvolgimento di fisiatri, oncologi, dermatologi, flebologi, dietologi, psicologi e fisioterapisti.
“Inoltre – sottolineano dall’associazione – la medicina, a partire dalla Università, e la ricerca medico-scientifica devono farsi carico di attivare tutte le forme di attenzione e di studio per scongiurare l’insorgere della patologia, elaborando protocolli mirati a forme di prevenzione indispensabili ad evitare danni irreversibili”.
Per informazioni: linfedemaconnoi.it – Pagina Facebook facebook.com/linfedemaconnoi

Francesca Paciulli 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Cinisello, nuovo progetto di promozione della salute in farmacia

Nuovo progetto dell’Azienda Multiservizi Farmacie mirato a far crescere la cultura della prevenzione in città …

Lascia un commento