La mostra Dal Cuore Alle Mani: Dolce&Gabbana a Palazzo Reale Milano

A Palazzo Reale la mostra ‘Dal Cuore alle Mani: Dolce&Gabbana’

a mostra Dal Cuore Alle Mani: Dolce&Gabbana a Palazzo Reale Milano

L’Atelier del sublime incanto, in un’atmosfera sospesa tra visione e realtà.
Una boutique dove si intessono le sofisticate trame di un immaginario eclettico, multiforme, variopinto, ridondante di suoni e colori, rievocativi di memorie mai sopite.
E dove si intrecciano fili lucenti, che ricuciono suggestioni variegate tra le pieghe parlanti dei ricchi tessuti.
Un laboratorio sartoriale dove si confezionano manufatti dal prezioso ordito, che traducono nella realizzazione concreta il sentimento passionario della fantasia creativa. Una mostra che è un inno alla bellezza nella sua accezione più ampia, totalizzante, travolgente e stordente. In cui Domenico Dolce e Stefano Gabbana si mettono a nudo in modo non autoreferenziale, svelandoci i segreti che stanno alla base del loro operare e del loro successo, del loro fare non solo moda ma arte.
Dai reconditi meandri del personale “museo dell’innocenza” (come titola il libro di Orhan Pamuk) ecco riaffiorare tutte le fascinazioni che ridondano nelle incantevoli produzioni: dalla pittura rinascimentale all’architettura barocca, dall’Opera alla devozionalità sacrale, dal luccichio sfolgorante dei vetri veneziani alla fantasmagorica sicilianità, dal cinema al teatro. In un percorso espositivo che è un viaggio a ritroso alla scoperta delle origini, delle radici, della genesi di autentiche opere d’arte, ripercorrendo le tappe del loro “Grand Tour” tra le sensazionalità del patrimonio artistico, culturale e naturalistico italiano, in un fondersi di eccellenze, in un connubio tra un nord alacremente produttivo e un sud vivacemente tradizionale.

La mostra Dal Cuore Alle Mani: Dolce&Gabbana a Palazzo Reale Milano

C’è tutta l’Italia in queste dieci sessioni, dieci stanze delle meraviglie: immersi in scenografie sbalorditive ad ammirare e rimirare stupendi abiti, protagonisti indiscussi che si fondono e confondono con l’intorno in un’armonia di rimandi sulle note volanti di musiche pervadenti, noi stessi diveniamo attori di queste pièces teatralmente cinematografiche.
Dove nulla è lasciato al caso, ma tutto è studiato nei minimi dettagli, frutto di un lavoro corale che si avvale della collaborazione di un team di professionisti di altissima competenza.
Dal cuore, dunque, il cui battito ci accoglie nella prima sala, circondati dai quadri di Ahn Duong, la cui estetica si fonde sinergicamente con l’identità del “brand”; alle mani, il cui operare ci attende nella quinta sala, il cuore effettivo della mostra, riproducente un laboratorio-sartoria dove tutti i venerdì sarti e artigiani lavoreranno realmente, per ribadire l’importanza del “fatto a mano”.

La mostra Dal Cuore Alle Mani: Dolce&Gabbana a Palazzo Reale Milano

Passando per le sfavillanti atmosfere di cristallo; il gattopardiano setting immersivo nell’iconica scena del ballo; la sacralità nero dorata; le opere rinascimentali riprodotte sugli abiti, circondati da architetture proiettate in videomapping; l’artigianalità delle maioliche siciliane decorate a mano e il folclore del Carretto Siciliano; il barocco bianco omaggio agli stucchi di Giacomo Serpotta; la mitologia greca e i mosaici bizzantini; il teatro dell’Opera tra sipari, palchi e sontuosi abiti di scena.
Tra tradizione e una modernità esplicitata nelle realizzazioni digitali di rinomati visual artists, che traducono la tipicità dello stile di Dolce e Gabbana con un linguaggio contemporaneo, avviando il racconto negli spazi esterni del Palazzo.
Una mostra che è una lettera d’amore alla città di Milano, dove tutto è iniziato e da dove non poteva che partire per il suo tour internazionale: “Cara Milano, Grazie! Ci siamo, oggi possiamo dire che il nostro sogno si è realizzato anche grazie a te che ci hai dato tanto”.
Sospinta dalle ali di quel sogno, che si è materializzato negli anni ‘80 in una città in fermento, dalle mille influenze e opportunità, per dire soprattutto ai giovani che si deve sognare sempre perché tutto è davvero possibile.
La mostra è affiancata dal focus “Tesori Riflessi” in un progetto di costante valorizzazione del patrimonio storico-artistico di Palazzo Reale: sostenuto e sovvenzionato dai due stilisti, vede dialogare alcune loro creazioni uniche di alta gioielleria con alcuni pezzi storici che, restaurati, tornano a far parte della collezione decorativo-corrediale della Residenza Reale in modo permanente. Opere di grande orologeria dei fratelli Manferdini, dell’arazziere francese Michael Audran, dell’orafo Giacomo Raffaelli, dell’ebanista Giuseppe Maggiolini, dell’ornatista Giocondo Albertolli e il Canova dell’erma di Napoleone.
A sottolineare il gusto e la capacità delle maestranze artigianali nelle arti decorative, il “saper fare” italiano la cui storia fonda le sue basi già tra il ‘700 e l’800, in pieno periodo napoleonico, per influenzare tutta la produzione successiva, fino ai giorni nostri. 

Ombretta Di Pietro

La mostra ‘Dal cuore alle mani. Dolce&Gabbana’ è promossa da Comune di Milano-Cultura, promossa da Palazzo Reale e IMG, per la curatela di Florence Müller; il focus “Tesori Riflessi” è promosso da Comune di Milano-Cultura, prodotto da Palazzo Reale e organizzato da Civita Mostre e Musei con Filmmaster.
Dal 7 aprile al 31 luglio 2024, Palazzo Reale di Milano.
Per info:
www.palazzorealemilano.it

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Anche la Corale Ponchielli alla Rassegna delle corali UTE

Appuntamento martedì 14 maggio, dalle 15.00, al Cine-Teatro PAX di Cinisello Balsamo con la Rassegna …

Lascia un commento