È morto Ugo Intini, storico portavoce di Craxi

Ugo Intini

Si è spento a Milano, dopo lunga malattia, Ugo Intini, politico socialista e giornalista. Il 30 giugno avrebbe compiuto 83 anni. Fu stretto collaboratore del leader del Psi Bettino Craxi, membro della segreteria del partito e portavoce, nonché rappresentante del garofano nell’Internazionale socialista. A lungo direttore dell’Avanti!,storico giornale socialista, diresse anche Il Lavoro di Genova e fu deputato per quattro legislature.
Dopo l’inchiesta Mani Pulite, che spazzò via il suo partito, continuò a battersi per tenere in vita la presenza socialista in Italia.
Tenne a battesimo un nuovo soggetto politico, la Rosa nel Pugno, frutto dell’accordo tra socialisti e radicali. Nel 2007 aderì al rinato Partito Socialista Italiano.
Nella sua lunga carriera politica Intini ha fatto parte del governo, nell’Amato II, come sottosegretario agli Esteri dal 2000 al 2001, e nel Prodi II come viceministro agli Affari Esteri, dal 2006 al 2008.
“Negli anni difficili del dopo tangentopoli – si legge in una nota del Psi – Intini non lascia mai il Partito socialista italiano, ma continua a dare con generosità il suo contributo di idee, accompagnando negli anni seguenti il partito e i suoi militanti in un difficile percorso di riaffermazione riformista, sino ai giorni attuali, dove non è mai mancata la sua presenza. Di Intini si ricorda la nutrita produzione letteraria, attraverso la quale ha approfondito i contorni di un Paese in continua trasformazione, mettendo in luce tratti di storia anche sconosciuti, che hanno riguardato molti degli attori politici del nostro recente passato”.
Un esempio di coerenza, un galantuomo, un politico d’altri tempi.

Ciemme

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Elezioni Cusano, Valeria Lesma candidata del centrodestra 

Valeria Lesma correrà per il rinnovo del mandato di sindaco di Cusano Milanino alle prossime …

Lascia un commento