Fotovoltaico Lombardia, approvata mozione limitazione in aree tutelate

Riccardo Pase

Via libera alla mozione del consigliere regionale della Lega Riccardo Pase relativa alle limitazioni per la realizzazione di parchi fotovoltaici a terra all’interno di aree tutelate.
“La mozione – spiega Pase, vicepresidente della commissione Ambiente al Pirellone – ha l’obiettivo di incentivare l’installazione di impianti fotovoltaici sul territorio regionale, senza però andare ad “invadere” tutte quelle aree che non presentano i requisiti, come ad esempio i parchi naturali o le aree tutelate ”.
“La situazione legislativa nazionale attuale – precisa Pase – non garantisce con specifiche tutele tali aree, ma addirittura supera molti vincoli. Manca infatti ancora la Legge Regionale che dovrebbe disciplinare questo aspetto a cui rimanda il Decreto Nazionale. Il problema subentra anche perché proprio questo Decreto identifica come adatte, le aree agricole all’interno di Siti di Interesse Nazionale, purché si trovino ad almeno 500 metri di distanza dalle zone a destinazione industriale, artigianale o commerciale. Un limite che non garantisce la tutela delle aree sensibili perché molte delle richieste avanzate presso vari Enti dagli operatori del settore per insediare impianti di fotovoltaico a terra, hanno riguardato proprio zone agricole interessando anche aree oggetto di tutela ambientale o paesaggistica”.
“Legittimi interessi di realizzazione di impianti e incremento di produzione di energia pulita, non devono assolutamente andare a discapito degli equilibri ambientali e paesaggistici presenti sul territorio lombardo, soprattutto per quanto riguarda le aree oggetto di tutela. Con le leggi attuali però, la tutela ambientale e paesaggistica del territorio viene demandata completamente agli Enti che non sempre riescono con i propri strumenti a impedire la menomazione del territorio che provocherebbe il progetto, ma si possono solo limitare a richiedere opere di mitigazione ambientale”.
“La mozione approvata oggi (martedì 6 febbraio, ndr) quindi impegna la Giunta non solo a proseguire celermente nell’iter legislativo per l’individuazione delle aree idonee per l’installazione di impianti da fonti di energia rinnovabile ma anche a prevedere criteri e indicazioni per limitare, almeno nelle aree oggetto di vincolo paesaggistico, nei parchi regionali, nelle riserve nazionali e regionali e in prossimità dei siti di rete natura 2000, l’installazione di impianti fotovoltaici in area agricola a terra”.
“Infine, – conclude Pase –  il provvedimento sollecita a favorire l’installazione degli impianti sui tetti delle aree urbanizzate, stimolando anche la realizzazione delle Comunità Energetiche Rinnovabili come previsto dalla Legge approvata proprio da Regione Lombardia durante la scorsa legislatura, favorendo quindi la logica dell’auto consumo dell’energia prodotta”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Persiste il maltempo in Lombardia

Persiste il maltempo in Lombardia. Confermata l’allerta gialla idro-meteo anche per la seconda metà della …

Lascia un commento