Consegnati a Paderno i riconoscimenti Sport-Oltre il talento 2023

L’assessore Scorta

Passione e sport, un binomio che a Paderno Dugnano è stato celebrato durante tutta la cerimonia di giovedì 30 novembre sul palco della Cineteca Metropolis che ha ospitato la seconda edizione di ‘Sport, oltre il talento’.
“Un evento dedicato allo sport, alle persone di sport, ai valori dello sport che per molti diventano poi dei compagni di tutta una vita …oltre lo sport – ha sottolineato Michela Scorta, Assessore allo Sport – E quando parliamo di persone di sport non intendiamo solo chi scende in campo o partecipa a gare e competizioni, parliamo anche di tutte quelle persone che dedicano la loro passione e il loro servizio allo sport semplicemente perché dello sport sono innamorate. Per questo abbiamo voluto indicare una categoria dei riconoscimenti chiamandola, appunto, Vite di Sport”.
Il riconoscimento Vite di Sport è andato a Tommaso Pasceri, giovanissimo atleta della Ares, a Pietro Croci, dirigente della GS Basket, e alla memoria di Alfonso Manco, storico dirigente della pallavolo Jolly, che ci ha lasciati qualche settimana fa.
Una commissione, composta da rappresentanti delle società sportive, ha selezionato le candidature pervenute anche per i riconoscimenti per le eccellenze sportive che sono andati per la sezione Atleta a Marco Broggi del Minigolf Club Amatese e agli Allievi Gold 1 di Ares per la sezione Squadra.  “Abbiamo avuto tante candidature e questo è sinonimo di quanto sia straordinario il patrimonio umano, sociale e sportivo della nostra comunità. Mi piace sempre ribardirlo, non consegniamo premi o trofei, ma dei riconoscimenti simbolici che  valorizzano un percorso, uno sforzo, un traguardo che non sempre coincide con una vittoria – commenta l’Assessore Scorta – Chi ama lo sport, sa che mettersi in gioco è la vittoria più bella ed emozionante che possiamo raggiungere, ed è stato bello anche poter condividere durante la cerimonia altre testimonianze di vita e sport come quella di Federico Pessina, giovane tesserato del CAI, che ha deciso di gestire un rifugio spinto dal suo amore per la montagna. Con la squadra Esordienti U13 del Centro Schiaffino abbiamo rivissuto la loro partecipazione al torneo internazionale di Goteborg e la prof.ssa Ileana Sardi, dirigente della scuola Don Bosco, ci ha raccontato la sua esperienza giovanile che l’ha portata a vincere titoli nazionali e internazionali nel pattinaggio a rotelle”.
Nel corso della cerimonia, il pubblico ha potuto apprezzare le esibizioni dei corpi di ballo del Centro Movimento e Danza AM Ballet e di Dance Lab e sono stati consegnati riconoscimenti anche alle società Gachi Karate, Pallavolo Paderno Dugnano, Pallavolo Calderara, Associazione Atleti e Pallavolo Jolly per i loro 50 anni di attività.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Persiste il maltempo in Lombardia

Persiste il maltempo in Lombardia. Confermata l’allerta gialla idro-meteo anche per la seconda metà della …

Lascia un commento