Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la toccante testimonianza di Nabih Dalal

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, arriva a Sesto San Giovanni una rassegna di incontri, film e spettacoli. Il 21 novembre alle ore 21 a Spazio Arte Nabih Dalal racconterà la sua toccante e drammatica storia di sposa bambina.
Originaria del Marocco ma residente in Italia, a 12 anni viene venduta dal padre in sposa a un uomo di 42 anni. “Vorrei perdere la memoria per poter dimenticare quei giorni – sono le parole di Dalal Nabih, oggi 36enne – all’età di 11 anni i miei genitori mi portano in Marocco, io pensavo fosse un viaggio, ma in realtà era il mio matrimonio. Io non capivo finché non mi si è affiancata questa persona che poteva essere mio zio o mio papà, perché io avevo 11 anni e lui 42. Mi hanno preparato, vestita e abbellita e mi hanno portato in una camera chiusa, mi ha violentato,  mi metteva le mani ovunque. Avrei preferito morire”.
“Ascolteremo la storia di coraggio e di ribellione di Nabih Dalal, che oggi grazie alla sua esperienza assiste ed aiuta decine di ragazze di origine musulmane. Il suo deve essere un esempio di coraggio per coloro le quali vivono violenza e difficoltà “ afferma il sindaco Di Stefano.
Oltre alla testimonianza di Nabih Dalal, durante la settimana dedicata contro la violenza sulle donne, ascolteremo la voce di Cristiana Mainardi, che insieme a Silvio Soldini ha firmato un docufilm che indaga la violenza nelle relazioni affettive, quelle delle donne ferite a morte, nel reading del libro di Serena Dandini. E ancora quelle dei personaggi dei film in cartellone e quelle delle donne che appartengono alle tante associazioni del territorio che hanno aderito all’iniziativa.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

In Pelucca falconieri per un giorno

Lunedì 27 maggio la Fondazione Pelucca ha ospitato nel giardino della Residenza di via Campanella …

Lascia un commento