LILT Milano Monza e Brianza, l’importanza dei lasciti solidali

Fare un lascito solidale è un gesto per il futuro. Scegliere di destinare in modo sicuro e trasparente una parte dei propri beni alla Lega italiana per la lotta contro i tumori Milano Monza Brianza, significa supportare l’operato di chi si occupa dei malati di tumori e delle loro famiglie.
Questo il messaggio di LILT Milano Monza e Brianza, da
oltre 70 anni impegnata nella prevenzione e nell’assistenza ai pazienti oncologici.
“Scegliere di redigere un testamento solidale a favore dell’Associazione – continuano dalla LILT – è un investimento sulla salute di tutti e un modo per aiutare concretamente la lotta quotidiana contro i tumori.  Lasciare i propri beni, o anche solo una parte, è un modo per proiettare sé stessi nella comunità, con un gesto di solidarietà importante”.
Non è necessario lasciare ingenti patrimoni, anche un piccolo contributo può fare la differenza. “Ho deciso di fare un lascito testamentario a LILT. La mia scelta di sostegno è solo una goccia nell’oceano. Spero però sia un esempio per guardare al futuro”. Sono le parole di Roberto Mariconti, che ha scelto di recente di destinare all’Associazione una parte dei propri beni.
Per sciogliere ogni dubbio legato alle disposizioni testamentarie a favore di LILT, l’Associazione ha in programma due incontri aperti alla cittadinanza, a Milano e Monza, martedì 26 settembre alle 18 in corso Magenta 31 a Milano e giovedì 28 settembre alle 18 in via San Gottardo, 36 (Casa LILT) a Monza.
Nel corso dei due appuntamenti Roberto Mariconti porterà la sua testimonianza e racconterà la sua scelta di predisporre un lascito solidale per LILT.
Gli eventi, con la collaborazione e il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, sono previsti in occasione della Giornata internazionale del lascito solidale. Interverranno esperti in grado di fornire tutte le informazioni per una scelta consapevole.
Per informazioni e per prenotare la partecipazione a uno dei due incontri contattare: Elena Masato alla mail elena.masato@legatumori.mi.it oppure al numero 344-1421825.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Con Advan+Age, l’inclusione passa anche dalla pallavolo!

La pallavolo come strumento educativo e di inclusione sociale, soprattutto per i giovani: questo è …

Lascia un commento