Riqualificazione Piscina Olimpia, dura critica dei Giovani Sestesi

Paolo Vino

Ieri sera in consiglio comunale l’approvazione della procedura di riequilibrio economico riguardante la concessione della progettazione esecutiva, della riqualificazione e della gestione delle piscine De Gregorio ed Olimpia. Di quest’ultima l’Amministrazione Comunale tornerà ad occuparsi del progetto di riqualificazione e della gestione.
Dure le critiche dei Giovani Sestesi e del segretario Paolo Vino che commenta così: “Meno 2. Non si parla né di gradi, né di temperatura ma del numero di piscine che la cittadinanza di Sesto San Giovanni ha perduto – sottolinea Vino -.
Secondo qualche Consigliere di maggioranza, siamo ‘Città Europea dello sport’, secondo me invece siamo una città allo sbando e lo dico senza esagerare” – continua il segretario della Lista Civica Giovani Sestesi -. Dopo il dietrofront di Caltagirone, a meno di un anno dal secondo insediamento della Giunta Di Stefano, anche chi doveva riqualificare la piscina Olimpia ha deciso di fare un passo indietro e abbandonare l’appalto di riqualifica e successiva gestione della piscina Olimpia di via Marzabotto. Il risultato? Un altro luogo di aggregazione di cui la comunità di Sesto San Giovanni non potrà disporre. L’ennesimo.
Questa amministrazione si conferma ancora una volta imbattibile nel numero di appalti mancati o addirittura prima assegnati e poi abbandonati dagli stessi operatori appaltatori.
Tra un Consiglio e un altro e qualche post su Facebook – conclude Vino -, c’è chi però ha ancora il coraggio di vantarsi per un operato che, oggettivamente, lascia a desiderare. Nel frattempo la cittadinanza vede accumularsi sconfitte su sconfitte.
Esopo diceva: “Più piccola è la mente più grande è la presunzione”. Andreotti invece: “A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.” I Giovani Sestesi sperano, anzi si augurano vivamente che per questa particolare vicenda non sia così”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Osservatorio/ Protesta dei trattori e Governo, qualche domanda …

Il massiccio schieramento del governo davanti alle associazioni agricole a seguito della ‘protesta dei trattori’ …

Lascia un commento