Regionali, Vincelli fa il punto sul risultato di Noi Moderati

A una settimana dalle elezioni regionali in Lombardia è tempo di bilanci per le diverse formazioni. Tra queste anche la lista Noi Moderati-Rinascimento Sgarbi che ha raccolto 33.711 voti, pari all’1,17%, garantendo un seggio (nella circoscrizione di Milano) allo stesso Vittorio Sgarbi.
E’ il candidato sestese al Consiglio regionale Gianmaria Paolo Vincelli a fare il punto sul risultato della formazione di Maurizio Lupi e Vittorio Sgarbi.
“Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto dal centrodestra e della riconferma del Presidente Attilio Fontana – sottolinea  il consigliere comunale Gianmaria Vincelli – ma soprattutto del lavoro e del risultato del mio partito. Non mi interessano i personalismi, chiaramente mi dispiace non essere entrato in Consiglio Regionale soprattutto perché avrei potuto portare ad una attenzione più ampia le istanze del territorio. E’ vero, a Sesto San Giovanni ho ottenuto 58 voti su 110,  è pur sempre vero che rappresento Noi Moderati anche sul territorio di Cinisello Balsamo e quindi su questi due importanti e strategici territori del Nordmilano ho portato alla lista di Lupi e Sgarbi ben 432 voti. Nello specifico sestese, abbiamo ottenuto l’1,32% e abbiamo quindi contribuito a diminuire il gap con il centrosinistra, fattore non trascurabile. Viceversa, su Cinisello, grazie a Noi Moderati, abbiamo aumentato il gap del centrodestra sul centrosinistra”.
Vincelli si sofferma poi sul lavoro svolto durante la campagna elettorale. “Il lavoro svolto in una ventina di giorni è stato importante e ci ha permesso di portare consensi ad una formazione politica che ha contribuito alla riconferma del centrodestra in Lombardia. Un risultato importante – conclude il consigliere comunale di Noi Moderati – a cui a seguiranno nuovi sviluppi per il nostro movimento nel NordMilano”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

‘Giacomo Matteotti. L’Italia migliore’, in auditorium BCC la presentazione del libro di Federico Fornaro

A cent’anni dalla morte di Giacomo Matteotti, Anpi Sesto San Giovanni, CGIL SPI Milano e …

Lascia un commento