Inaugurazione A52 Rho-Monza, Sindaco Casati: per noi l’intervento non è finito

“L’opera che inauguriamo oggi assume una importanza strategica in quanto costituisce un’alternativa al tratto urbano della A4 costantemente congestionato. È stata completata grazie alla perseveranza e nonostante le difficoltà che hanno interessato questi ultimi anni fra pandemia e aumenti dei prezzi. Una grande opera per la Lombardia, per il Paese”. Così il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo lunedì 14 novembre alla  inaugurazione del completamento del tratto conclusivo della tangenziale Nord a Paderno Dugnano, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Matteo Salvini.
L’intervento di riqualificazione, nell’ambito della rete viaria a nord di Milano, andrà a costituire un’alternativa al tratto urbano dell’Autostrada A4 Milano – Venezia collegando la tangenziale nord di Milano alla A8.
“Un orgoglio inaugurarla alla presenza del Ministro – ha concluso Fontana – dopo diversi anni di lavoro e ricorsi, ormai tradizionali nel nostro Paese, a cui la forte volontà del concessionario e di tutte le Istituzioni non si è arresa”. All’evento inaugurale hanno partecipato, tra gli altri, oltre al presidente Fontana, il presidente del Senato, Ignazio La Russa, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, gli assessori regionali Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile), Stefano Bolognini (Sviluppo città metropolitana), Romano La Russa (Sicurezza) e il sottosegretario regionale Marco Alparone.
Presente alla cerimonia organizzata da Milano Serravalle per l’apertura definitiva della Rho-Monza (da oggi A52 Tangenziale Nord) anche il Sindaco di Paderno Dugnano Ezio Casati.
“Ai vertici di Milano Serravalle e della società che la controlla, FNM, alle massime autorità di Regione Lombardia presenti e al neo Ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, ho ricordato il prezzo che la nostra città ha pagato e sta pagando per la riqualificazione della Rho-Monza, che da oggi cambia nome e assume una conformazione autostradale – sottolinea il Sindaco Ezio Casati – Un’opera che il nostro territorio, la nostra città, ha dovuto accettare con un progetto modificato sulla spinta delle richieste istituzionali e delle proteste di comitati e cittadini che hanno portato a soluzioni mediate ma che comunque non ci potranno evitare di dover convivere con un’autostrada che passa in mezzo alla città. Per questo, ho ricordato a tutti, che per noi l’intervento non è finito. Avremo davanti ancora mesi di disagi per la definitiva realizzazione delle complanari e dei raccordi con la viabilità cittadina. Ma soprattutto, attendiamo da Roma l’approvazione definitiva, e il relativo finanziamento, delle opere di mitigazione aggiuntive che in questi anni abbiamo pazientemente e costantemente ribadito e condiviso con Milano Serravalle e soprattutto con i cittadini. Negli interventi che sono seguiti al mio, ho voluto cogliere un impegno in tal senso, affinché Paderno Dugnano abbia un’infrastruttura verde che possa in qualche modo contenere gli effetti dell’infrastruttura stradale. Lo consideriamo un atto dovuto”.    

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Primarie PD, costituito a Sesto il Comitato per Elly Schlein

Giovedì 2 febbraio è stato costituito a Sesto San Giovanni il comitato in favore della candidatura …

Lascia un commento