‘Generazioni’, grande partecipazione alla rassegna di UniAbita

Grande partecipazione alla prima edizione di Generazioni, la rassegna promossa da UniAbita per “affrontare il presente e progettare il futuro”, prendendo parte attivamente ai dibattiti, agli incontri e ai laboratori proposti dal 7 al 9 ottobre.
Partecipazione ogni oltre aspettativa anche per le serate musicali, che hanno visto un pubblico trasversale a tutte le età entusiasmarsi per le serate tributo a Battisti-Mogol e ai Rolling Stones, nella splendida cornice di Villa Casati Stampa.
“Voglio ringraziare prima di tutto i tantissimi soci di UniAbita che hanno scelto di partecipare a Generazioni – commenta il Presidente Pierpaolo Forello -. L’obiettivo di questa prima edizione era proprio quello di dare ancora più profondità alla relazione e al dialogo con il nostro corpo sociale e la risposta della nostra comunità è stata straordinaria. Proporre temi di forte attualità come l’abitare a costi accessibili, la crisi climatica ed energetica, la cura, la salute e gli stili di vita, ha permesso a me e al nuovo Consiglio di Amministrazione, insediatosi di recente, di ingaggiare i nostri soci e i cittadini del Nord-Milano in un confronto vero, che non si esaurirà in questi tre giorni, ma proseguirà con progetti e buone pratiche di lungo periodo a cui dare forma insieme all’interno dei nostri caseggiati nei prossimi mesi e anni. Un ringraziamento sincero va anche al Gruppo CAP, alla Fondazione Comunitaria Nord Milano e al Consorzio Il Sole per aver creduto in questa prima edizione dandoci il loro sostegno e alla Società San Paolo per averci ospitato”.
Numerosi gli ospiti che hanno dialogato con i partecipanti nei tre giorni di Generazioni: dall’Assessore alla Casa del Comune di Milano, Pierfrancesco Maran, ai docenti universitari di fama nazionale Gabriele Pasqui e Ivana Pais, passando per Caterina Sarfatti e Gianluca Ruggeri, tra le voci più preparate e influenti sui temi delle comunità energetiche e il ruolo strategico delle città per pianificare e implementare interventi contro la crisi climatica. Di grande interesse anche la partecipazione di Coopfond, con il progetto “Respira”, la piattaforma per creare comunità energetiche in forma cooperativa, presentata da Paola Bellotti e il ruolo strategico di Gruppo CAP, rappresentato dal Direttore Gestione Clienti Tommaso Bertani, rispetto alle buone pratiche da adottare per un uso consapevole dell’acqua.
Densa di contenuti e stimoli infine la tavola rotonda dedicata ai temi della cura e degli stili di vita, per un nuovo approccio cooperativo alla salute dopo la pandemia, che ha visto confrontarsi per la prima volta da molto tempo diverse decine di soggetti ed enti del terzo  settore del territorio per rilanciare sinergie e relazioni reali e virtuose dopo i difficili anni della pandemia.
“Generazioni non si esaurisce in questi tre giorni – conclude Forello -. Il nostro intento è quello di dare continuità alla programmazione culturale e ricreativa dedicata ai nostri soci e abbiamo già in programma tre appuntamenti per il mese di novembre al Cinema Rondinella di Sesto San Giovanni dedicati alla montagna”.
Appuntamento fissato il prossimo 3 novembre dunque, con lo spettacolo teatrale  “Torno subito. Luca Colli racconta l’Everest”, promosso in collaborazione con le sezioni Cai di Cinisello Balsamo e Sesto.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Primarie PD, costituito a Sesto il Comitato per Elly Schlein

Giovedì 2 febbraio è stato costituito a Sesto San Giovanni il comitato in favore della candidatura …

Lascia un commento