Jass Curling Club saluta Sesto, Vino: perdiamo un altro pezzo importante dello sport

Fiore all’occhiello del PalaSesto, dopo vent’anni di gloriosa attività a Sesto San Giovanni, il Jass Curling Club si trasferisce a Milano sul campo dell’Agorà, in via dei Ciclamini 23.
La scelta è dettata dalla necessità di consolidare la funzione agonistica della società e di ampliare gli spazi in cui allenarsi.
Il Jass Curling Club iniziò la sua attività a Sesto San Giovanni nel 1999, quando ancora in pochi conoscevano questo sport che ampio spazio e riconoscimento avrebbe poi trovato nelle olimpiadi invernali.
Una attività in crescita anche grazie alla organizzazione di importanti eventi sportivi come il ‘Trofeo Sesto San Giovanni’ (nei primi anni Duemila) e un prestigioso torneo internazionale a cui partecipano numerose squadre provenienti da tutta Europa.
Oggi la decisione di lasciare il campo di gioco sestese. “Un’altra società sportiva abbandona la nostra città – sottolinea Paolo Vino, segretario dei Giovani Sestesi -. Non è la prima e (temo) non sarà l’ultima. Apprendo dai giornali che uno sport innovativo e alternativo come il Curling lascia per sempre Sesto San Giovanni.  Da vent’anni il Jass Curling Club di Milano aveva scelto la nostra città per svolgere le sue attività agonistiche e per far conoscere questa nuova disciplina, oggi cambia casa. E noi cosa facciamo per incentivarli a rimanere a Sesto? Niente di niente, nessun intervento del Comune e del sindaco.  Dopo aver fatto scappare l’archivio Sacchi, dopo aver ridotto la nostra città a periferia della periferia di Milano adesso perdiamo anche un pezzo importante dello sport”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Allianz Geas, coach Zanotti fa il punto della situazione

Scongiurati i playout, mancati i playoff, la pausa lontano dai campi per l’Allianz Geas si …

Lascia un commento