Elezioni politiche il 25 settembre: campagna elettorale sotto l’ombrellone

Sarà una campagna elettorale sotto l’ombrellone quella che condurrà alle elezioni politiche del prossimo 25 settembre. Il termine fissato per la presentazione dei simboli delle liste  al Viminale è infatti tra il 12 e il 14 agosto.
La prima domenica di autunno si voterà con il Rosatellum – non essendo andata in porto nessuna riforma elettorale – un sistema elettorale misto per Camera e Senato con un terzo dei parlamentari eletto in collegi uninominali e due terzi in collegi plurinominali, con liste bloccate.
Entro il 15 ottobre il nuovo Parlamento si riunirà in prima seduta – vale a dire non oltre il ventesimo giorno dopo il voto – e fino ad allora restano in carica le vecchie camere. Mario Draghi e il Consiglio dei Ministri si occuperanno di portare avanti le questioni legate alle emergenze contingenti: dalla  guerra in Ucraina alla pandemia; dal costo delle materie prime al Pnrr, senza dimenticare la questione – vitale, visto l’approssimarsi dell’autunno – del tetto al prezzo del gas dalla Russia.
Due note: malgrado lo scioglimento delle Camere il vitalizio parlamentare è salvo: deputati e senatori non perderanno il diritto alla pensione pro quota di questa legislatura per pochi giorni. Grazie alla riforma costituzionale approvata in questa legislatura scende invece il numero di parlamentari: da  630 a 400 i deputati e da 315 a 200 i senatori.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sesto, Davide Coccetti eletto presidente del Consiglio comunale

Con 16 voti Davide Coccetti è stato eletto ieri sera presidente del Consiglio comunale di …

Lascia un commento