Consiglio comunale, PD: di fatto già bloccato il funzionamento della macchina amministrativa

Anche il PD cittadino si esprime sulla mancata elezione lo scorso 14 luglio del presidente del Consiglio comunale nella prima seduta della nuova legislatura amministrativa. “Secondo l’ordine del giorno – scrivono i Dem cittadini – si sarebbe dovuto eleggere il Presidente del Consiglio comunale, con maggioranza qualificata, ed i due Vicepresidenti, ma sono mancati i numeri e il candidato proposto dal centrodestra non ha raccolto un numero sufficiente di voti per divisioni interne alla maggioranza che di fatto bloccano di già il funzionamento della macchina amministrativa. Come opposizione siamo disponibili a contribuire al funzionamento istituzionale e agevolare un dialogo politico positivo che permetta di affrontare i tanti problemi che questa città ed i cittadini devono affrontare quotidianamente. Auspichiamo – si legge ancora nella nota – che il consiglio comunale possa, al più presto, entrare pienamente in funzione perché crediamo che siano moltissimi i temi su cui sia prioritario esprimersi: dalla dichiarazione di emergenza climatica cittadina, alla necessità di affrontare una crisi sociale che per effetto di aumento bollette e alta inflazione rischia di esplodere in maniera incontrollata nel primo autunno e, infine, al rilancio del progetto della Città della Ricerca e della Salute attraverso anche un evento aperto ai cittadini. La nuova Giunta, dato che ricalca in gran parte quella precedente, non può far cambiare il nostro giudizio, auspichiamo, tuttavia, che possa avere maggiore attenzione alle istanze che promuoveremo in Consiglio”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Elezioni, Confcommercio disponibile a ospitare confronti diretti fra i candidati

Con il deposito lo scorso 22 agosto delle liste per le prossime elezioni politiche del …

Lascia un commento