Omaggio a Joyce: anche a Sesto si celebra il Bloomsday

In occasione dei cento anni (1922) dell’Ulisse di James Joyce, anche Sesto si prepara a festeggiare questo importante anniversario e con il contributo di SestoProloco, l’associazione il PalinSesto, propone alla città un momento di cultura per celebrare l’opera dello scrittore dublinese. “Un appuntamento – spiegano -, che speriamo possa diventare appuntamento annuale, ma senza dimenticare lo spirito conviviale e di festa che caratterizza la ricorrenza”.
Da un’idea della Prof.ssa Eleonora Carantini, la cui narrazione condurrà i partecipanti alla scoperta degli aspetti più interessanti del romanzo e delle vicende legate alla sua pubblicazione, nasce “C’è musica in Ulisse”, serata di parole e musica.
Quanto alle prime, saranno le voci di Costanza Faravelli e Silvia Neri a portare in vita il monologo interiore dei protagonisti usciti dalla penna di Joyce, in un affascinante confronto con i suoi illustri predecessori del mondo classico. La parte musicale invece sarà curata dagli artisti del LEF Trio (composto da Luca Segala al sax, Emiliano Turazzi al clarinetto e Fedele Stucchi al trombone).
“L’idea di improvvisare senza schemi – spiega Stucchi – rappresenta l’esigenza di creare stupore (attraverso l’interazione), concretizzando fraseggi e armonie mai pensati o uditi prima. Modalità, questa, sostenuta dalla volontà di traslare in musica la comune prassi esistenziale, nella quale l’uomo organizza, progetta, studia e lavora, ma spesso ciò che effettivamente accade non corrisponde a quanto atteso”.
Per un’occasione come questa, non esiste luogo più adatto di un vero Irish Pub: appuntamento dunque da Claudio ed Enzo al Molly Malone (via Cavallotti, 100) giovedì 16 giugno alle 20.45, in via Cavallotti, 100 a Sesto San Giovanni.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Cinisello, Giacomo Poretti apre la stagione del CineTeatro Pax

Riparte uno degli appuntamenti culturali più amati dai cinisellesi: la rassegna teatrale. Come è tradizione …

Lascia un commento