Diritto istruzione alunni ricoverati, al via ‘Scuola in Ospedale’

Tutelare il diritto all’istruzione degli alunni ricoverati nelle strutture ospedaliere attraverso il servizio di ‘Scuola in Ospedale’ e il servizio di ‘Istruzione domiciliare’. È quanto prevede il protocollo d’intesa tra Regione Lombardia e l’Ufficio scolastico regionale (Usr) contenuto nella delibera approvata dalla Giunta, su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, di concerto con l’assessore all’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione.
Il protocollo ha valenza triennale. Regione e Usr si pongono in particolare l’obiettivo di promuovere lo sviluppo di reti tra scuole, strutture sanitarie regionali ed enti locali per sostenere i servizi di ‘Scuola in Ospedale’ e ‘Istruzione domiciliare’. E, ancora, ancora implementare i servizi dell’attuale Rete di Scuole in Ospedale per garantire un’azione ancora più capillare ed efficiente per gli studenti.  In Lombardia, poi, dal 2012, è operativo un ‘Tavolo Tecnico Regionale’ della ‘Scuola in Ospedale’ e del progetto ‘Istruzione domiciliare’ presso l’Ufficio Scolastico Regionale, organismo che vede la presenza di rappresentanti di Regione Lombardia e dell’Usr.
Il ‘Tavolo’ ha come scopo, tra l’altro, quello di confrontarsi e coordinarsi con il livello nazionale, programmare, monitorare e valutare gli interventi e analizzare le differenti situazioni locali.
In Regione Lombardia è attiva da anni la rete di ‘Scuole in Ospedale’, relative alle istituzioni scolastiche statali, che attualmente operano in diverse strutture ospedaliere, tra le quali anche l’ospedale Bassini di Cinisello Balsamo.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Anziani, il decalogo anti-caldo di Senior Italia FederAnziani 

Allarme caldo, attenzione ai nonni. È l’allarme che Senior Italia FederAnziani, la federazione della terza …

Lascia un commento