Mostra all’IIS De Nicola, la storia dell’universo attraverso le meteoriti e i minerali

Il mistero del Bing Bang, la classificazione di asteroidi e meteoriti, la magia della fluorescenza. Sono solo alcuni dei temi al centro della mostra ‘Dal Cielo alla Terra’ organizzata dall’Istituto di Istruzione Superiore Enrico De Nicola di Sesto San Giovanni.
Un progetto che si articola in due diversi momenti espositivi: ‘Pietre dal Cielo – La storia dell’universo attraverso le meteoriti’, in programma fino a domenica 15 maggio e ‘Stelle della Terra – La storia del nostro pianeta attraverso i minerali’,  dal 23 al 29 maggio.
“Gli eventi – spiega il Prof Antonello Petriccione, socio della FESPEM (Federazione Europea Società Paleontologiche e Mineralogiche), Meteoriti Italia e membro dell’IMCA (International  Meteorite Collectors Association)  – sono organizzati dagli studenti delle classi terze degli istituti Enrico De Nicola, Altiero Spinelli, Enrico Falck, Eugenio Montale e Giulio Casiraghi”.
E proprio gli studenti sono l’anima dell’interessante percorso espositivo: nelle vesti di guide museali accompagnano con precisione e preparazione i visitatori tra i pannelli espositivi che raccontano i misteri dell’universo attraverso le meteoriti e i minerali.
Ma come nasce il progetto? “Sono appassionato di minerali e meteoriti da sempre – racconta il Prof Petriccione -.  Da alcuni anni, con la mia famiglia, organizziamo mostre didattiche e conferenze, specialmente per le scuole. Quando a scuola c’è stata la possibilità di creare questo percorso di PCTO (percorsi per le competenze trasversali ed orientamento, ndr), abbiamo iniziato subito a lavorarci e insieme ai partner del progetto (Xsquì, Prima, Fondazione Paganelli, Fondazione Comunitaria Nord Milano, Meteoriti Italia APS,  Fespem, Inaf, Geolynt Meteoriti, ndr) abbiamo realizzato il progetto attraverso dieci laboratori nelle scuole del Nord Milano. Ad esempio – spiega il Prof -, gli studenti dell’indirizzo sartoria e modellistica del Liceo Montale hanno  realizzato le divise e gli accessori per le guide museali; i ragazzi del corso di progettazione e di grafica dell’IIS De Nicola si sono dedicati alle planimetrie, ai loghi e ai bozzetti”. L’indirizzo scenografia del liceo artistico ha invece realizzato la pannellatura degli stand, mentre il laboratorio di informatica ha lavorato al sito internet collegato alla mostra. “Il laboratorio di fotografia e regia dell’Istituto Falck – aggiunge il Prof Petriccione – ha realizzato un documentario del work in progress che probabilmente sarà presentato a settembre, mentre i due laboratori scientifici dello Spinelli si sono occupati degli approfondimenti scientifici e quelli del liceo Casiraghi si sono preparati per guidare i visitatori nei vari percorsi espositivi”.
Un lavoro importante e molto approfondito che merita di essere visitato da un ampio numero di visitatori. “E’ stato bello lavorare tutti insieme e vedere oggi questo risultato”,  rivela con un sorriso soddisfatto una delle giovani guide.
Una curiosità: ospite d’onore della mostra è la meteorite di Cavezzo, ritrovata nel gennaio 2021 vicino a Modena e messa a disposizione della mostra sestese dall’Istituto Nazionale di Astrofisica che partecipa all’evento anche con l’installazione di una telecamera All Sky per l’osservazione del cielo e la rilevazione di eventi meteoritici significativi che ne permettano il recupero.  Info: ‘Pietre dal cielo’ ‘dal 9 al 15 maggio 2022;  ‘Stelle della Terra’  dal 23 al 29 maggio, lun-venerdì dalle 9.00 alle 14.00, sabato e domenica dalle 9.00 alle 18.00. Evento gratuito con prenotazione obbligatoria per scuole e gruppi  – pietre.cielo@gmail.comdalcieloallaterra.eu

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Gruppo Fotoamatori Cusano, mostra personale di Roberto Biggio

Appuntamento sabato 14 maggio alle 16 con l’inaugurazione della mostra fotografica antologica di Roberto Biggio e la mostra dei corsisti …

Lascia un commento