Gianmaria Vincelli con Alessandro Colucci e Maurizio Lupi all'apertura della campagna elettorale di Roberto Di Stefano

Verso le amministrative, Vincelli: la mia idea per un ‘Giardino dei talenti’

Continua la lunga corsa che porta alle elezioni amministrative del 12 giugno 2022. Tra i candidati al Consiglio comunale c’è anche Gianmaria Vincelli, Consigliere Comunale lista Di Stefano Sindaco, dal 2018 rappresentante sestese di NCI e Presidente della Prima Commissione Consiliare.
In questa intervista ci anticipa le priorità a cui intende lavorare in caso di rielezione.
“Giovani e lavoro, viabilità, rilancio dello sport – spiega Vincelli, nei giorni scorsi insieme a Maurizio Lupi e Alessandro Colucci (NCI) che sostengono la sua candidatura al Consiglio comunale nella lista Di Stefano Sindaco -. Sono queste le parole chiave attorno alle quali ruota la mia campagna elettorale. Per quanto riguarda i giovani l’obiettivo è dare vita anche a Sesto San Giovanni ad un ‘Giardino dei talenti’, per dare concretamente spazio ai giovani e aiutarli a trovare la loro strada nel mondo del lavoro. Un luogo per favorire la connessione tra le start up e i ragazzi, che rappresentano il futuro economico del Paese. Un progetto realizzabile anche sfruttando le risorse del PNRR e coinvolgendo l’AINM-Associazione Imprenditori Nord Milano. L’idea è quella di lavorare per dare vita ad un incubatore in cui i giovani inizino a dialogare con le imprese”.
Cosa può dirci invece dello 
Sport?
“Lo sport è un veicolo di inclusione, partecipazione e aggregazione sociale nonché uno strumento di benessere psicofisico.  Un giovane in più nello sport è un giovane in meno sulla strada. Sesto San Giovanni è già Città Europea 2022, necessita di ancora più impianti in linea con questo prestigioso riconoscimento. Obiettivo perseguibile attraverso la valorizzazione delle   strutture pubbliche già esistenti (dal campo Dordoni al centro sportivo Manin) e la creazione di un palazzetto dello sport in cui si possano esercitare più discipline, dal basket al volley.  Un luogo di e per lo sport con una sua precisa identità”.
E poi c’è il Quartiere Rondinella …
“Il miglioramento della viabilità, la valorizzazione delle imprese nel quartiere, una maggiore attenzione verso i giovani e gli anziani. Sono questi i temi che principalmente interessano nella quotidianità gli abitanti di uno dei quartieri tra i più popolosi della città. Partiamo dalla socialità e dalla cultura: dopo gli interventi di ristrutturazione straordinaria resi possibili anche grazie ai 40 mila euro messi a disposizione con ordine del giorno del consigliere regionale Luca Del Gobbo (Noi con l’Italia), su mia iniziativa l’ex sede di Circoscrizione di via Matteotti 468 tornerà ad avere una funzione civica e di pubblica utilità per i nostri anziani,  le famiglie e  i ragazzi del quartiere.
Inoltre, auspico che qui troverà casa una filiale della prestigiosa Accademia musicale Stabat Mater diretta dal Maestro Donato Bruno, già Direttore Artistico dei Corsi di Formazione e aggiornamento per le Corali dell’Arcidiocesi di Milano e docente di Musica presso le Opere Sociali don Bosco”.
Un tema caldo della Rondinella è da sempre la viabilità …
“Intanto è necessario dare un nuovo e preciso volto all’ingresso del quartiere, con la creazione di una struttura con funzioni di commercio e parcheggi.
Nel quartiere Rondinella persiste da anni un reale problema di viabilità su cui da cinque anni lavoriamo e sul quale contiamo di continuare a misurarci. Su mia proposta, già in via Podgora, direzione Cinisello, stiamo analizzando il senso unico di marcia per recuperare 30 posti auto sulla parte sinistra della via e andare così a decongestionare il traffico”. 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Elezioni, Confcommercio disponibile a ospitare confronti diretti fra i candidati

Con il deposito lo scorso 22 agosto delle liste per le prossime elezioni politiche del …

Lascia un commento