Bassini, via ai lavori di modernizzazione della chirurgia generale

Grazie ad un finanziamento regionale complessivo di 3 milioni di euro, sono partiti il 4 aprile scorso i lavori di ristrutturazione, efficientamento e miglioramento complessivo dei due reparti di degenza di Chirurgia Generale e del Blocco Operatorio del Bassini.
Grazie ai lavori cambierà la qualità, l’abitabilità e il comfort di questi reparti, degenza breve e ordinaria: le camere saranno singole o da massimo 2 letti con bagno incluso, nuovi arredi e moderni impianti di climatizzazione e di riscaldamento per un miglioramento logistico e sanitario dei servizi di branca chirurgica offerti ai pazienti e alla cittadinanza.
L’intervento di riqualificazione di ciascun reparto di degenza chirurgica interessa una superficie di c.a.800mq lordi per piano. Il nuovo layout prevede, oltre a interventi di finitura generale e alla realizzazione di servizi e locali di ausilio al reparto, la realizzazione di 22 posti letto per piano e di una stanza per piano adibita a degenza isolata con letto singolo, spazio filtro e servizi igienici a uso esclusivo.
Il Blocco Operatorio verrà ripensato a partire dagli aspetti strutturali con la realizzazione di un filtro di accesso del paziente al blocco e di un secondo accesso per una delle 7 sale operatorie nell’ottica di miglioramento dei percorsi e flussi interni alle sale. Saranno ulteriormente implementati la gestione informatizzata per garantire una miglior efficienza, efficacia e sicurezza dei pazienti e il sistema di controllo dei tempi d’ingresso e permanenza dei pazienti in sala operatoria per ottimizzare le attività.
Sono poi previsti, nei mesi estivi, interventi di finitura generale estesi alla superficie dell’intero blocco operatorio di c.a. 2600mq che prevedono il rifacimento degli impianti di sicurezza e illuminazione.
Il Blocco Operatorio, nella parte non interessata ai lavori, continuerà regolarmente a funzionare  garantendo l’attività ordinaria e di urgenza delle 4 unità operative specialistiche: oculistica, urologia, ortopedia e otorinolaringoiatria.
Grazie al lavoro di squadra tra le équipe chirurgiche dell’Ospedale Bassini e dell’Ospedale di Sesto San Giovanni è possibile continuare a garantire l’attività chirurgica programmata e di urgenza presso il Presidio di Sesto dove, nei giorni scorsi, sono stati trasferiti tutti gli interventi e la degenza di Chirurgia Generale, è stata potenziata l’attività del blocco operatorio e 2 letti di terapia Intensiva sono stati adibiti a Recovery Room post operatoria.
Le attività ambulatoriali chirurgiche e il Pronto Soccorso chirurgico continueranno, invece, a funzionare regolarmente al Bassini.
In caso di arrivo al Pronto Soccorso del Bassini di un paziente che dopo valutazione, studio diagnostico e definizione della necessità terapeutica dovesse aver bisogno di sottoporsi ad un intervento chirurgico, è previsto in rapidità e sicurezza il trasferimento presso l’Ospedale di Sesto per il ricovero e per l’intervento. Ai pazienti non trasportabili o risultati positivi al SARS-CoV-2 verrà garantito l’intervento direttamente al Bassini. Il resto dell’attività di pronto soccorso non subirà alcuna modifica.
La durata complessiva degli lavori è di 16 mesi: otto mesi di lavoro per ciascun piano di degenza cui si sovrappongono c.a. 4 mesi di lavori per il Blocco operatorio che sarà organizzato per macro aree di cantiere.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sesto, in corso gli interventi sulle scuole cittadine

Sono in corso a Sesto San Giovanni in questi giorni una serie di interventi sulle …

Lascia un commento