Gianpaolo Caponi durante la manifestazione del 2 aprile

Piano della sosta, Caponi: ora diamo vita al Comitato dei cittadini!

Tornato in scena dopo una prolungata assenza, l’ex vicesindaco dell’attuale giunta Di Stefano, Gianpaolo Caponi, sabato 2 aprile era in prima fila alla manifestazione da lui organizzata in piazza della Resistenza per protestare contro il nuovo piano della sosta comunale.
Con il presidente della associazione Sesto Nel Cuore erano presenti anche numerosi cittadini che lo hanno aiutato a mettere simbolicamente i sigilli all’entrata del garage comunale dove “sindaco e assessori – ha dichiarato l’avvocato Caponi – parcheggiano gratuitamente lasciando ai sestesi il problema di trovare parcheggio”.
E ora Caponi rilancia: “Ora costituiamo il Comitato dei cittadini e visto che sindaco e assessori si disinteressano dei problemi provocati da questo bando, gestito in modo incompetente, andremo a rappresentare alla multinazionale privata che gestisce i parcheggi le incongruenze subite dai cittadini.  Il sindaco e assessore hanno “regalato” alla società privata ogni stallo a 0,06 centesimi all’ora permettendo un ricarico del 2000% (duemila per mille, si avete letto bene) che genererà incassi alla multinazionale di svariati milioni di euro”.
Il Comitato annuncia Caponi fornirà supporto ai cittadini colpiti da sanzioni ingiuste e avanzerà proposte programmatiche per rimediare a quello che Caponi definisce un “bando scellerato  che consente ai poteri economici di mettere le mani nelle tasche dei cittadini”. “La prima proposta – spiega Caponi – è di ristorare i commercianti e residenti penalizzati da questo bando iniquo e prevedere che in futuro gli incassi delle concessioni di gestione dei servizi comunali restino nelle casse comunali dei cittadini senza arricchire società private o multinazionali”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Persiste il maltempo in Lombardia

Persiste il maltempo in Lombardia. Confermata l’allerta gialla idro-meteo anche per la seconda metà della …

Lascia un commento