La mostra di Marc Chagall al Mudec di Milano

Marc Chagall Coppia di innamorati 1949 Donazione di Ida Chagall Parigi

Un viaggio archetipico, antropologico nei meandri culturali di un artista emblema del ‘900. Di cui ha vissuto i più importanti eventi storici, dall’Impero alla Rivoluzione Russa, alle due guerre mondiali, all’esodo forzato di milioni di persone, restituendoceli con una incredibile modernità di linguaggio.
Attraverso le illustrazioni per la sua autobiografia Ma vie, per i libri dell’amatissima moglie Bella Rosenfeld, Burning Lights e First Encounter, per Le anime morte di Gogol, le Favole di La Fontaine, la Bibbia (testo per lui fondamentale), e, infine, i colorati quadri, che risentono dell’influsso delle avanguardie del periodo, nella sua nuova patria Francia.
Il “piccolo ebreo di Vitebsk” (oggi Bielorussia), legato alle sue radici yiddish, che

Marc Chagall, Bella e Ida, c. 1917

divenne cittadino del mondo. Tradizione delle origini e apertura a nuovi orizzonti; nostalgia e ricordo; melanconia e vivacità; sacralità e favolesco; divino e umano; religiosità e ritualità; animalesco e floreale; grottesco e caricaturale; realtà e oniricità; surrealismo e visionarietà; singolarità e insieme; simbolismo e teatralità; linea e sinuosità; forma ed emozione; luna e sole; terra e cielo; pittura e letteratura; tecnica e contenuto. I due mondi di Chagall, che riunisce in un “unicum” con la sua suggestiva poetica, tra bianco e nero, cromatismo e un sentimento esclusivo: “… c’è un solo colore che dà senso alla vita e all’arte: il colore dell’amore” (Marc Chagall).

Ombretta Di Pietro

“Marc Chagall. Una storia di due mondi. Dalla collezione dell’Israel Museum di Gerusalemme” prodotta da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, promossa dal Comune di Milano-Cultura, a cura di Ronit Sorek dell’Israel Museum di Gerusalemme. In collaborazione con Fondazione Deloitte. Main sponsor Gruppo Unipol. Dal 16 marzo al 31 luglio 2022, Museo MUDEC di Milano, Via Tortona 56. Info 02/54917; www.mudec.it. 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Milano, Settis presenta il nuovo libro ‘Raffaello tra gli sterpi’

Il fascino ardimentoso che le rovine dell’antica Urbe suscitano ancora su di noi, dopo secoli …

Lascia un commento