‘Marzo è donna’, a Sesto tornano le iniziative in presenza

Numerose anche a Sesto San Giovanni le iniziative legate alla Giornata Internazionale della Donna. ‘Marzo è donna’, questo il titolo della rassegna che per tutto il mese di marzo propone un fitto programma di iniziative culturali, che ci parlano della vita delle donne attraverso diverse forme di espressione artistica e sportiva che le vedono grandi protagoniste e interpreti.
Un incontro, dal titolo emblematico “Corsa ad ostacoli”, si colloca nell’ambito della proclamazione di Sesto Città Europea dello Sport nell’anno 2022 e vede la partecipazione di Sergio Giuntini, storico dello sport femminile italiano, Giulia Arturi, capitana dell’Allianz Geas Basket e Claudia Giordani, Vicepresidente Coni; modera l’incontro Francesca Tenore, bibliotecaria e sportiva.
Il coro femminile Storie, Canti, Fogli Volanti di Milano proporrà invece il concerto “Eravamo in tante”, un suggestivo viaggio nel mondo del lavoro femminile attraverso le canzoni popolari della tradizione, mentre l’associazione Core’s Band propone “D come Donna… D come Danza”, un omaggio alle donne della letteratura e della danza, con letture di brani e poesie di autrici di tutte le epoche e interventi coreografici di generi diversi.
Il calendario contiene inoltre a sua volta due rassegne dedicate in particolare al cinema e alla poesia. La prima è la storica “L’Occhio delle Donne”, che, con un lavoro che prosegue ormai da decenni, propone storie di donne viste e raccontate cinematograficamente dall’occhio di donne registe. L’edizione 2022, che propone cinque titoli premiati e apprezzati provenienti dalle ultimissime stagioni cinematografiche, si tiene ogni giovedì dal 3 al 31 marzo ed è organizzata in collaborazione con il Cinema Rondinella e l’associazione culturale femminile Lucrezia Marinelli.
Ancora l’associazione Marinelli, con Gli Amici della Biblioteca e la Biblioteca civica, propone poi nella seconda metà di marzo “Le voci che nascono di notte”, un ciclo di tre incontri di conoscenza ed approfondimento dedicati ad altrettante grandi poetesse del ‘900: Sylvia Plath, Piera Oppezzo e Anne Sexton.
“Dopo due anni –  dichiara il sindaco Roberto Di Stefano – torniamo con la rassegna in presenza per celebrare la Giornata internazionale della donna. Il mio pensiero va a tutte le donne che in questi anni hanno lavorato senza sosta per l’emergenza coronavirus. Grazie per l’impegno e la professionalità che avete mostrato.”

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Studenti al lavoro sul murale della Pace al Rione Vittoria 

Da mercoledì 5 giugno in via Monte San Michele è possibile ammirare l’esposizione dei bozzetti …

Lascia un commento