Ph Ombretta Di Pietro

Inaugurata la scultura di Lino Tinè in memoria delle vittime del Covid

Ph Ombretta Di Pietro

E’ stata inaugurata questa mattina alla presenza dell’autore, delle autorità cittadine, degli operatori sanitari, dei volontari delle associazioni del territorio e delle forze dell’ordine, la scultura in memoria delle vittime del Covid.
Opera dello scultore sestese Lino Tinè, la scultura è stata ricavata da un platano alto circa 5 metri.
L’opera è stata realizzata in ricordo delle vittime della pandemia e rappresenta anche un sentito omaggio all’instancabile e coraggioso lavoro degli operatori sanitari negli ultimi due anni.
‘Rinascita e bellezza dopo la

Ph Ombretta Di Pietro

pandemia’, questo il nome che l’artista sestese,  classe 1932, ha dato all’opera, donata poi al Comune di Sesto San Giovanni che ha scelto come sua nuova casa  l’aiuola davanti all’ingresso dell’ospedale di Sesto, in viale Matteotti.
“La gabbia combatte contro la vita mentre l’albero non solo fuoriesce alla base ma vince uscendo verso l’alto: la speranza oggi è viva – ha commenta l’artista sestese che in passato ha esposto anche alla Triennale e alla Quadriennale di Roma -. Grazie a tutti: al sindaco Di Stefano, col quale ci siamo capiti fin da subito, e ai tanti amici che al parco della Bergamella mi hanno accompagnato e supportato per sei mesi. Ho voluto donare alla città di Sesto, ma non solo, un’opera che ricordasse questa tragedia mondiale che ci siamo trovati a vivere. Per non dimenticare chi purtroppo ci ha lasciato e per ringraziare tutti gli operatori sanitari”.

La giornata,  ribattezzata ‘A un metro di distanza – Raccontare il covid’, proseguirà nel pomeriggio e in serata con altri due eventi. Alle 18,  il Maglio di Spazio Mil ospiterà la presentazione del libro ‘Mariti con le ali.

Ph Ombretta Di Pietro

Vedove da covid unite dall’Amore’ che tra le tante storie raccoglie anche quella della nostra concittadina Laura Mambriani, che per covid ha perso il marito Danilo.
Alle 21 invece, sempre al Mil, andrà in scena lo spettacolo ‘Libertà contagiata’ scritto da tre studenti: il monzese Stefano Piccolo, Giotto Boscolo e Federico Paveri.
Per partecipare a Mariti con le ali e Libertà contagiata bisogna registrarsi sul sito Eventbrite con nome, cognome e mail. Gli eventi sono gratuiti e con super green pass obbligatorio.

Ph Ombretta Di Pietro

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Cercasi progetti per il CAM Rondinella

Ieri pomeriggio i locali della ex sede di Circoscrizione di via Matteotti 468 hanno riaperto …

Lascia un commento