Home » Cronaca » Zucchero, nel nuovo album ‘Discover’ anche un duetto virtuale con De Andrè

Zucchero, nel nuovo album ‘Discover’ anche un duetto virtuale con De Andrè

Ed eccolo spuntare in mezzo alle gelide nevi del ghiacciaio più grande d’Europa, presso Berna, stretto in una pesante coperta multicolore che contrasta con l’accecante bianco circostante; imbacuccato nella coltre per scaldarsi e proteggersi, facendo spuntare solo l’inseparabile cappello, simil “tex-mex” dotato di piuma.
Da uno scatto quasi giocoso nasce la copertina di “Discover” (Polydor/Universal Music), ultimo album dell’ormai più che famoso e internazionale Zucchero “Sugar” Fornaciari, in uscita il 19 novembre. Il primo composto solo da cover inedite (13 per la precisione) dei brani più amati dallo stesso autore, rivisitati e reinterpretati secondo la sua personale sensibilità, connubio tra un’anima melodico-rock-pop genuinamente italiana e un’anima soul-blues afroamericana.
Dis-cover: un disco di nuove versioni di note e intramontabili canzoni. Disc-over: un andare oltre nel rifacimento compositivo. Discover: scoprire e riscoprire, scoprirsi proprio da quella coperta per liberare di nuovo la musica e liberamente darle un volto differente. Queste tracce sono il frutto di un lungo lavoro esecutivo e di non facile scrematura, selezionando un corpus che inizialmente comprendeva circa 500 elementi, una summa della vasta produzione musicale mondiale di ogni tempo, la più apprezzata dal e la più significativa per il cantautore: i tanti amori di Zucchero. Importanti le collaborazioni. Con Bono in “Canta la Vita” (versione italiana firmata da Zucchero di “Let your love be known” degli U2); con Elisa in “Luce”, con cui la stessa vinse Sanremo nel 2001 e di cui Fornaciari scrisse l’inciso, sancendo l’inizio di una duratura amicizia e continua cooperazione; con Mahmood in “Natural blues” di Moby, giovane cantante da lui molto apprezzato per le sue potenzialità vocali; per finire con uno stupefacente, emozionante e inaspettato duetto virtuale con Fabrizio De André in “Ho visto Nina Volare”.
L’album si apre con “Amore adesso” ovvero “No time for Love Like Now” di Michael Stipe e Big Red Machine, per finire con “Lost boys calling” di Roger Waters, passando per “The scientist” dei Coldplay, “Wicked game” di Chris Isaak, “Follow you follow me” dei Genesis (singolo che sta anticipando in radio l’uscita dell’album), “Fiore di maggio” di Fabio Concato, Human di Rag’n’Bone Man, “Con te partirò” di Andrea Bocelli, “High flyin’ bird” di Elton John.

Zucchero alla presentazione dell’album al The Sanctuary Experience Milano

Un vero e proprio viaggio nella storia della musica, rinverdita e rinvigorita da quel potente sound che sa unire forti battiti ritmici di un blues originario e quasi primordiale che ci percuote dentro (in alcuni brani si ha la sensazione di riascoltare il possente canto cadenzato degli schiavi neri nelle piantagioni!) con armonie così melodiose da trasportarci lontano su forti vibrazioni emotive: le sue due anime, appunto.
I testi scelti sembrano un inno alla speranza e alla vita e al diritto di essere vissuta nonostante tutte le avversità (ricorrenti le parole come sole, luce, amore, cielo, stelle), che insieme si possono superare e l’umanità intera può ritrovarsi e tornare a volare… “ho visto Nina volare/ tra le corde dell’altalena/ un giorno la prenderò/ come fa il vento alla schiena/ luce luce lontana/ che si accende e si spegne/ quale sarà la mano / che illumina le stelle” (Fabrizio De André)…
Una curiosità. Zucchero ha doppiato Clay Calloway, personaggio del film d’animazione “Sing 2- Sempre più forte” (in uscita il 23 dicembre nelle sale italiane): un leone burbero e tenero che si ritira dalla sua carriera di cantante con tutto ciò che ne consegue.
“Zucchero: non è che per caso hai intenzione di ritirarti anche tu, non farci scherzi?!”
“No no, altrimenti non saprei cosa fare!”.
E visto le 14 date previste all’Arena di Verona dal 25 aprile all’ 11 maggio sembra proprio che la voglia di tornare a esibirsi sia di fatto aumentata, come la nostra di ritrovarlo sul palco dal vivo con la sua pervadente, divertente, irriverente energia!

Ombretta Di Pietro

 

“DISCOVER” il nuovo album di Zucchero, Polydor/Universal Music, è stato presentato martedì 16 novembre al “The Sanctuary Experience di Milano. Per info sui biglietti dei lives consultare www.friendsandpartners.it e www.ticketone.it.    

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Vincenzo Amato presenta il suo libro ‘Il Poeta e il Giornalista’

Appuntamento martedì 30 novembre, alle 18.15, presso l’Università della Terza Età di Sesto San Giovanni …

Lascia un commento