Home » Cronaca » Scuola e educazione » Villa Mylius, riapre la serra per le attività didattiche dei bambini

Villa Mylius, riapre la serra per le attività didattiche dei bambini

La serra di Villa Mylius ha riaperto le sue porte ai bambini delle scuole per attività e laboratori alla scoperta della natura. “Un altro luogo riqualificato viene riconsegnato alla città: avanti così! È stato bellissimo accogliere le prime classi all’interno di questa oasi didattica che sarà importante punto di riferimento per l’educazione ambientale”, ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano, presente venerdì mattina per la giornata inaugurale.
La riqualificazione di questo spazio da 180 metri quadrati, che diventerà un’oasi floro-faunistica con aiuole, orti e una fattoria didattica con erbe, piante e animali, ha riguardato la sistemazione di tutte le vetrate con la posa di vetri anti-sfondamento, degli arredi interni e dei profili metallici, oltre all’installazione di nuovi faretti a led.
“La società Oro Verde che si è aggiudicata la gestione della serra farà conoscere ai nostri piccoli studenti l’ambiente e i suoi segreti perché imparino a rispettarne gli equilibri – spiega l’assessore all’Ambiente, Alessandra Magro –. Parliamo di 800 bambini per il primo anno e 1.500 per il secondo: numeri importanti che dimostrano la nostra attenzione all’educazione ambientale e alla tutela della natura. Ringraziamo Oro Verde e diamo il nostro miglior benvenuto agli alunni che verranno in serra nella splendida cornice del giardino di Villa Mylius”.
Le attività per gli studenti si divideranno in sessioni teoriche per parlare di ambiente e sostenibilità, economica circolare, risparmio idrico in agricoltura, biodiversità, metodi di coltivazione. Previste anche sessioni pratiche sul campo: costruzione di casette riparo per insetti e osservazione dal vivo di vari artropodi, misurazione valori di EC e pH delle soluzioni nutritive, semina, trapianti o raccolta di coltivazioni in terra, osservazione di chiocciole e pesci allevati, un laboratorio didattico sulla coltivazione “fuori-suolo”.
Questo grande spazio verde in città diventerà un luogo di svago e divertimento accessibile a tutti. Si potrà assistere a esibizioni teatrali e poetiche dal vivo, a lezioni in giardino di yoga, meditazione e pittura, partecipare a mostre, corsi, seminari di divulgazione scientifica e fare degustazioni ed esperienze sensoriali con spezie, erbe aromatiche, medicinali, tisane ed oli essenziali.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

AeroClubMilano, borsa di studio per due giovani studenti

Una borsa di studio per favorire la formazione al volo di due giovani studenti. Dopo …

Lascia un commento