Home » Cronaca » Scuola e educazione » ‘Un, due, Ste, Stella’, i giochi della campana sul marciapiede della scuola Dante

‘Un, due, Ste, Stella’, i giochi della campana sul marciapiede della scuola Dante

Si chiama “Un, due, ste, stella” ed è un progetto in ricordo di Stefano Mancini messo a punto dal Comitato Genitori dell’istituto comprensivo Dante Alighieri e approvato dalla giunta comunale. Il progetto ha visto la riqualificazione del marciapiede di via Falck, dall’incrocio con via Giovanna D’Arco fino all’ingresso principale della scuola Dante, attraverso un percorso di urbanistica tattica: realizzazione di disegni, strisce di margine, figure, simboli. Lo scopo del percorso è quello di incentivare i bambini e i loro accompagnatori al distanziamento sociale attraverso il gioco, nel rispetto degli ingressi scaglionati di 15 minuti per interclasse.
“Il classico gioco della campana torna sui marciapiedi di Sesto! Ringrazio il Comitato Genitori per la bellissima idea che abbiamo subito deciso di accogliere – spiega il sindaco Roberto Di Stefano – e che terrà sempre vivo il ricordo di Stefano Mancini. Grazie a questo progetto abbiamo riqualificato uno spazio della città, rendendolo più bello e colorato, e allo stesso tempo diamo la possibilità agli alunni della scuola di ingannare il tempo giocando nell’attesa di entrare in classe. Per troppo tempo i bambini hanno sofferto, più di tutti, la mancanza di spazi all’aperto a causa di questo maledetto virus ed è importante tornare alle abitudini di sempre facendo attività fisica”.
“Si tratta di un percorso ludico-educativo permanente su marciapiede – spiega l’assessore all’Urbanistica, Antonio Lamiranda –, un progetto che capitalizza gli ostacoli urbani trasformandoli in giochi di strada a cielo aperto. Quando mi è stato proposto l’ho condiviso con l’assessore Roberta Pizzochera che lo ha sposato con entusiasmo. Personalmente, sono contento di aver contribuito a realizzare un sogno per i nostri ragazzi avallando la proposta e istruendola attraverso il settore Lavori Pubblici”.
“Davvero un bel progetto quello proposto e realizzato dal Comitato Genitori, che abbiamo subito accolto con grande entusiasmo – commenta l’assessore all’Educazione, Roberta Pizzochera – per rendere più piacevole l’attesa dei bambini prima di entrare a scuola. Colori e disegni accompagnano gli alunni fino al cancello d’ingresso: il marciapiede prende vita e invita al gioco, grandi e piccini!”.
Chi era Stefano Mancini? Un uomo, un papà, un amico che lasciandoci prematuramente ha interrotto (almeno apparentemente) la sua collaborazione attivissima con l’Istituto Dante Alighieri di Sesto San Giovanni, per il quale è stato promotore di tantissime attività scolastiche ed extrascolastiche. “E sempre allegri bisogna stare!”: questo era il suo motto. Appassionato dell’infanzia e rispettoso della fanciullezza, il progetto “Un, due, ste, stella!” contribuirà a tenere vivo il suo ricordo.
I lavori sono stati finanziati e realizzati dal Comitato Genitori lo scorso fine settimana, proprio per far sì che gli studenti potessero usufruire di questo progetto pensato per loro prima della fine della scuola.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Rigenerazione urbana, progetti per la scuola Marzabotto e la biblioteca

La giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnica per la riqualificazione della scuola …

Lascia un commento