Home » Cronaca » Generale Figliuolo in Lombardia: con attivazione sistema Poste italiane saremo ancora più operativi

Generale Figliuolo in Lombardia: con attivazione sistema Poste italiane saremo ancora più operativi

Alle 9.30, sono arrivati a MalpensaFiere, a Busto Arsizio (Varese), il Commissario straordinario per l’emergenza Covid, il Generale Francesco Paolo Figliuolo, e il Capo dipartimento della Protezione civile nazionale, Francesco Paolo Curcio. Con loro l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, e il coordinatore della campagna vaccinale della Lombardia, Guido Bertolaso.A MalpensaFiere ha preso infatti il via l’attività dell’hub vaccinale che unisce le forze della Regione Lombardia, dell’Asst Valle Olona e della Camera di Commercio. Un hub vaccinale dal potenziale di 30 linee e 6.000 vaccini al giorno.
“È importante visitare il territorio – ha dichiarato il Commissario straordinario – per vedere le buone pratiche e riscontrare anche errori e porvi subito rimedio, in raccordo con le Regioni e le realtà sanitarie territoriali, nonché con i referenti delle campagne vaccinali e qui, nello specifico, con Guido Bertolaso”. “Il buon andamento della campagna vaccinale in Lombardia – ha sottolineato Figliuolo – è un ottimo segnale e l’hub vaccinale che vede unite Regione, Camera di Commercio e Asst è certamente una buona pratica”.
“Non viviamo però nel paese ideale – ha concluso Figliuolo – e sappiamo di dover ancora migliorare e, da domani, con l’attivazione del sistema con Poste italiane saremo ancora più operativi e più vicini agli italiani”.
“La campagna vaccinale – ha detto il Capo dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio – sta andando bene grazie anche all’attivazione, quotidiana, di almeno 500 volontari di Protezione civile. Ed è grazie anche a loro, a questa Italia e a questa Lombardia che si mette al servizio degli altri, che la campagna vaccinale sta funzionando. Anche in Lombardia”.
“Regione Lombardia – ha sottolineato l’assessore a Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni – è ora la realtà che ha vaccinato di più. Grazie all’impegno del presidente Fontana, della vicepresidente Moratti e del coordinatore della campagna vaccinale Guido Bertolaso. Senza dimenticare, ovviamente i tanti sanitari in campo, qui a Busto Arsizio come in altri hub, e i volontari di Protezione civile”. “Certo – ha detto – ci sono stati dei problemi e abbiamo subito cercato le soluzioni e grazie all’impegno delle Ats, delle Asst, delle realtà territoriali e all’arrivo dei vaccini siamo ora la Regione che più ha vaccinato in Italia. E questo pur avendo numeri di popolazione come qualche Stato”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Vaccinazione Covid: in fase conclusiva per gli over 80 di Cinisello

Le vaccinazioni contro Covid 19 per i residenti di Cinisello Balsamo con più di 80 …

Lascia un commento