Home » Politica » Opposizione: mozione di sfiducia del presidente Fiorino

Opposizione: mozione di sfiducia del presidente Fiorino

Roberta Perego, capogruppo consiliare PD Sesto

L’opposizione compatta ha presentato nei giorni scorsi una mozione di sfiducia del Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Fiorino. “Le ultime sedute dell’Assemblea cittadina hanno rappresentato il punto più basso dell’azione del Presidente del Consiglio – spiegano in una nota congiunta PD, M5S, Giovani Sestesi e Insieme con Sesto al Primo Posto -, che invece di rappresentare e incarnare il ruolo garante del funzionamento del Consiglio Comunale nel rispetto della legge e della imparzialità si è reso protagonista di decisioni volte a limitare l’azione dei gruppi consigliari. La decisione, contraria al Regolamento Comunale, di contingentare i tempi dei Consiglieri Comunali a pochi minuti per tutta la seduta equivale a mettere un bavaglio alla democrazia nella nostra città. La rappresentanza dei cittadini – concludono i gruppi consiliari di opposizione – è continuamente minata dalla sproporzione e della parzialità con cui Fiorino gestisce il Consiglio Comunale ergendosi come un argine a protezione della maggioranza e concedendo la parola al Sindaco e agli assessori limitando i consiglieri, i rappresentanti direttamente eletti di tutti i cittadini.
Per queste motivazioni, per la conclamata parzialità con cui svolge il ruolo e per le continue violazioni del regolamento del Consiglio Comunale tutte le forze di opposizione hanno presentato una mozione di sfiducia che dovrà essere discussa il prima possibile. In gioco ci sono le regole della democrazia nella nostra città, saranno i consiglieri di maggioranza a decidere se rappresentare i cittadini che li hanno eletti togliendosi il bavaglio che ha messo loro il Sindaco con la complicità di Fiorino o se rimanere silenti, utili solo per votare”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Bollo auto, Pd: la Regione estenda l’esenzione agli agenti di commercio

La Regione estenda l’esenzione del bollo auto agli agenti di commercio. A chiederlo è il …

Lascia un commento