Da lunedì la Lombardia torna in zona gialla

In vigore da lunedì 1 febbraio l’ordinanza del Ministro della Salute, Roberto Speranza, per stabilire i passaggi delle regioni nelle diverse aree rossa, arancione e gialla. Vanno in area arancione Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano. Tutte le altre, inclusa la Lombardia e le Province Autonome, tornano gialle.
Resta il divieto di spostamento tra le regioni, come previsto dall’ultimo Dpcm. Lo ha precisato in conferenza stampa il ministro della Salute dopo l’analisi del monitoraggio settimanale della Cabina di regia.
L’indice di trasmissione del contagio è sceso a 0,84. “Un risultato incoraggiante – scrive su Facebook Speranza – frutto dei comportamenti corretti delle persone e delle misure di Natale che hanno funzionato. Numerose regioni torneranno in zona gialla. Questa è una buona notizia, ma è fondamentale mantenere la massima attenzione. La sfida al virus è ancora molto complessa”.
“Il posizionamento della Lombardia in ‘zona gialla’ è molto importante e va nella direzione che auspichiamo da tempo. Una notizia fondamentale soprattutto per i nostri esercizi commerciali fortemente penalizzati da decisioni del Governo troppo spesso incomprensibili e ingiuste”.  Così l’assessore allo Sviluppo economico Guido Guidesi commenta il passaggio della Lombardia in zona gialla. “È altresì importante – ha detto ancora – che queste realtà non vengano più fermate, visto che sarebbe un colpo mortale. Il Governo quindi ripristini il protocollo sanitario predisposto mesi fa e consenta ai ristoranti e bar di lavorare, qualsivoglia colore ci sarà in futuro per la Lombardia”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sesto, la prossima settimana al via i lavori di demolizione della vecchia stazione

Martedì 11 giugno, poco dopo la mezzanotte, inizieranno i lavori di demolizione della vecchia stazione …

Lascia un commento