Home » Cronaca » Dpcm gennaio, in vigore da domani tra conferme e nuove restrizioni

Dpcm gennaio, in vigore da domani tra conferme e nuove restrizioni

Il Premier Conte

Altri due mesi di restrizioni e sacrifici per gli italiani con il nuovo Dpcm in vigore dal 16 gennaio. Confermata la chiusura degli impianti da sci fino al 15 febbraio; palestre, piscine e cinema resteranno chiusi fino al 5 marzo. Potranno invece riaprire le porte i musei – ma solo dal lunedì al venerdì – nelle città in fascia gialla. Ulteriore stretta sui bar: l’asporto sarà consentito soltanto fino alle 18.
Confermata la suddivisione del Paese per fasce di colore: le regioni a rischio alto (fondamentale l’andamento dell’indice RT) finiranno automaticamente in zona arancione (oggi pomeriggio, dopo il monitoraggio, si saprà se la Lombardia tornare in zona rossa). Così come è confermato il coprifuoco dalle 22 alle 5 e l’obbligo di mascherina all’aperto e al chiuso.
Inaspriti anche i divieti per le regioni ‘virtuose’ in fascia gialla: saranno infatti vietati gli spostamenti tra regioni. In ogni caso, secondo il nuovo provvedimento fino al 15 febbraio 2021 “è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

A ‘Il Gigante’ computer, smartphone e tablet ricondizionati

Smart working e didattica a distanza, alla luce degli ultimi sviluppi della situazione epidemiologica, restano …

Lascia un commento