Edifici pubblici, bando di Regione Lombardia per rimuovere l’amianto

L’assessore Cattaneo

Partirà nei prossimi giorni il bando con cui saranno assegnati 10 milioni di euro agli Enti locali per rimuovere e sostituire l’amianto negli edifici pubblici.
Lo ha stabilito la Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo nella delibera in cui sono stati approvati i criteri per l’assegnazione dei contributi. A disposizione ci sono 2 milioni nel 2021 e 8 milioni nel 2022.
L’intervento coinvolge Enti Locali come Comuni, Province, Città metropolitana e Comunità montane, proprietari di immobili adibiti a qualsiasi destinazione d’uso. “Opere di rimozione e bonifica che – sottolinea l’assessore all’Ambiente e Clima Cattaneo – potrà essere ri-finanziato sia nel 2021 che negli anni successivi. Anche in questo momento, tanto complesso, il nostro obiettivo è difendere l’ambiente e rimuovere tutti gli inquinanti, in particolare quelli potenzialmente nocivi per la salute”.
I fondi saranno attribuiti sulla base di punteggi tecnici che tengano conto soprattutto della quantità di amianto da rimuovere. È finanziabile il 100% delle spese ammissibili ad intervento, per un importo massimo di 250 mila euro. Saranno sostenute non soltanto le spese di rimozione e smaltimento dell’amianto. Altresì quelle per i manufatti sostitutivi (es. il nuovo tetto), secondo delle percentuali che saranno puntualmente indicate nel bando.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Caro bollette, stangata da oltre 1 milione di euro per il Comune

“La stangata del caro bollette su luce e gas colpisce indiscriminatamente tutti.  Non vogliamo restare …

Lascia un commento