Home » Cronaca » Lombardia in zona arancione. Cosa cambia?

Lombardia in zona arancione. Cosa cambia?

Il sindaco Di Stefano

Regione Lombardia passa in “zona arancione”. “Un primo passo in avanti, in attesa delle decisioni che verranno prese nel prossimo dpcm”, commenta il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano. Gli effetti della zona arancione entreranno in vigore da domenica 29 novembre.Cosa cambierà? In base a quanto deciso dal governo con la divisione dell’Italia in zone: Riaprono i negozi senza limitazioni; per quanto riguarda i centri commerciali resta lo stop nei giorni festivi e prefestivi, a eccezione delle attività di alimentari e beni di prima necessità.
Ritornano le lezioni in presenza per seconde e terze medie; ci si potrà muovere nel proprio Comune dalle 5 alle 22 senza autocertificazione (tra le 22 e le 5 si potrà uscire come sempre per motivi di lavoro, salute o comprovate necessità).
I mercati potranno esporre tutti i tipi di banchi. Restano chiusi bar e ristoranti (asporto fino alle 22 e domicilio senza limiti), palestre, piscine, teatri, cinema, biblioteche, sale scommesse, vietato lo sport di contatto (consentiti allenamenti all’aperto in forma individuale).  Per questo riguarda il bollettino di contagi, in tutta Italia, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 28.352 nuovi casi. In Lombardia l’incremento è di 5.389 casi covid su quasi 41.000 tamponi effettuati. “In base ai dati in nostro possesso, registrati nel portale Ats, – spiega Di Stefano – a Sesto abbiamo 1.561 positivi a domicilio, 52 ricoverati e 42 dimessi. Registriamo un nuovo decesso, per un totale di 197 sestesi che ci hanno purtroppo lasciato da inizio pandemia”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Giorno della Memoria, eventi e iniziative in collaborazione con le associazioni

Il Comune di Sesto San Giovanni, in occasione della ricorrenza del “Giorno della Memoria” 2021, …

Lascia un commento