Covid, affluenza stadi. Pro Sesto: non ci sia calcio di serie A e di serie C

Amedeo Mangili

“Non ci sia un calcio di Serie A e uno di Serie B o, peggio, di Serie C”. Lo dice Amedeo Mangili, vicepresidente della Pro Sesto, club che milita in Serie C intervenendo nel dibattito sulle prossime, nuove decisioni del Governo in tema Coronavirus.
“Siamo tutti professionisti – ha aggiunto Mangili – quindi i provvedimenti che verranno presi a Roma nelle prossime ore in tema di affluenza allo stadio dovranno essere uniformi in tutte le tre categorie. Per quanto mi riguarda credo che indicare almeno una capienza di mille persone per chi è in grado di garantire distanziamento e rispetto delle regole, oltre a essere un segnale di fiducia verso la gente, sia soprattutto per la Serie C e per piazze come la nostra una decisione importante. Ma la decisione deve valere per tutti”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Geas ginnastica artistica, storica promozione in serie B

Volano in serie B le atlete Gold della squadra femminile di ginnastica artistica Geas. Domenica …

Lascia un commento