Home » Politica » PD Sesto verso il Congresso cittadino

PD Sesto verso il Congresso cittadino

pd

Il Partito Democratico apre il Congresso Cittadino, che si terrà il prossimo 8 novembre. “Questi mesi appena passati sono stati molto complessi per tutti – si legge nel comunicato dell’Esecutivo PD Sesto -, la pandemia ha portato sofferenze e difficoltà economiche in molte famiglie, e ora ci apprestiamo a vivere una stagione di grande incertezza per questo virus. Anche durante i mesi del lockdown non abbiamo mai fatto mancare il nostro appoggio alle sestesi e ai sestesi, realizzando una raccolta fondi e strumentazione per l’Ospedale della nostra città. In più, abbiamo costruito una piattaforma per aiutare i commercianti che consegnavano a domicilio, che è stata utilizzata quasi 22 mila volte. Insomma come Partito Democratico abbiamo sempre provato a fare la nostra parte, stando vicino ai cittadini e continuando a portare avanti le nostre proposte, come per esempio la realizzazione di un presidio socio-sanitario e un ripensamento complessivo della mobilità a Sesto. Il congresso sarà un momento fondamentale della vita del nostro partito e della nostra comunità. Rinnovando il nostro gruppo dirigente vogliamo rafforzare squadra e progetto, confrontarci e ragionare sul futuro della nostra città. A un anno e mezzo dalle prossime amministrative è necessario riprendere a lavorare con tutte le forze di centrosinistra e civiche della città, il nostro congresso può rappresentare un pezzo dell’avvio di un lavoro più grande, con il quale costruire un’alternativa seria composita e credibile all’attuale mala amministrazione.
In tre anni di governo della città abbiamo assistito, come sestesi ancora prima che come partito di opposizione, alla negazione di tutti i principi e valori che da sempre appartengono a Sesto San Giovanni, la destra ha intrapreso un vero e proprio piano di distruzione del tessuto associativo che era una rete di sicurezza per tutta la città, ha perseguito politiche che hanno messo in crisi la rete sociale della città, creando scontro invece che confronto. Come opposizioni abbiamo sempre contestato tali scelte, frutto di un’azione propagandistica, tesa a distruggere e mai a costruire. Per queste ragione – concludono i Dem -, riteniamo necessario – il prima possibile –  gettare le basi di quella che sarà la nostra proposta politica, per una Sesto San Giovanni alternativa, vivibile, inclusiva, a misura di cittadino e pienamente inserita nel contesto metropolitano. Una Sesto San Giovanni che torni ad esprimere il suo potenziale”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Referendum, seggi aperti fino alle 15

Seggi aperti dalle 7 di questa mattina per la seconda giornale delle consultazioni elettorali. Si …

Lascia un commento