Home » Tempo libero » Sport » Bilancio positivo dello sport regionale nonostante l’emergenza

Bilancio positivo dello sport regionale nonostante l’emergenza

“Una grande soddisfazione per le province Lombarde che anche quest’anno sono protagoniste dell’indice di sportività del ‘Sole 24 Ore’. La medaglia d’argento nella classifica generale dell’Indice di Sportività la vince la provincia di Bergamo: un risultato atteso ma non così scontato soprattutto quest’anno e in un territorio tra i più colpiti dell’emergenza sanitaria”. Così l’assessore allo Sport e giovani di Regione Lombardia commentando i risultati della classifica dell”Indice di Sportività che annualmente il Sole 24 Ore pubblica in collaborazione con Pts Clas.
“La provincia di Monza e Brianza – ha continuato l’assessore – guadagna 13 posizioni nella classifica generale e fa registrare un importante risultato nella sezione dedicata a ‘Sport e Bambini’ (che misura il numero di tesserati minori e le scuole sportive). Questo testimonia il prezioso lavoro portato avanti nelle diverse “cantere” dei vivai di tutti gli sport. Una sicura scommessa vinta per i futuri atleti professionisti di domani che attraverso politiche e programmi di lungo periodo possono dare il ricambio generazionale che il territorio e soprattutto lo sport lombardo attendono”.
“Anche Milano – ha precisato l’assessore lombardo –  fa registrare un’ottima posizione per quanto riguarda il tasso di praticabilità sportiva (società e associazioni sportive che permettono di praticare le diverse discipline) strappando il primato a Belluno. Un risultato che ci riempie di soddisfazione perché il capoluogo lombardo presenta una varietà e una qualità di offerta sportiva che non trova eguali su tutto il territorio nazionale. In un anno difficile come questo le istituzioni devono essere al fianco del mondo sportivo di base non solo con aiuti economici ma semplificando il più possibile tutte le regole della nuova normalità”.
“Gli indici sportivi del Sole 24 Ore – ha detto in conclusione l’assessore allo Sport –  lasciano in eredità quest’anno una grande verità: laddove si è riusciti a organizzare grandi eventi sportivi abbiamo poi assistito a un positivo effetto di emulazione che ha permesso di moltiplicare non solo gli appassionati ma anche i neofiti che per la prima volta hanno deciso di dedicarsi a una nuova disciplina sportiva. Regione Lombardia punta anche perciò sui grandi eventi sportivi pensando a Milano-Cortina 2026, che deve essere volano delle iniziative e delle manifestazioni dei prossimi anni per lanciare il più grande evento che una Nazione possa pregiarsi di organizzare, i Giochi Olimpici e Paralimpici”.

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Allianz Geas, terza giornata di campionato al PalaNat con San Martino

Dopo la bella vittoria ottenuta sul campo, prima mai conquistato, di Lucca (84-62), l’Allianz Geas …

Lascia un commento