Home » Politica » Il sindaco Di Stefano passa alla Lega: “Un orgoglio”

Il sindaco Di Stefano passa alla Lega: “Un orgoglio”

Il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano abbandona Forza Italia, il partito con cui aveva vinto le elezioni del 2017, e passa ufficialmente alla Lega. L’annuncio è stato dato in una conferenza tenuta dal primo cittadino assieme al segretario del Carroccio Matteo Salvini in via Marzabotto. “Sono orgoglioso di entrare a far parte della famiglia della Lega – annuncia con soddisfazione Di Stefano -. E’ il coronamento di un percorso naturale, perfettamente coerente con le scelte politiche dell’amministrazione comunale. La Lega è un partito che ascolta i cittadini, proprio come stiamo facendo a Sesto. Fino a tre anni fa invece chi amministrava rimaneva chiuso nel palazzo. Prima Sesto San Giovanni era una città insicura e adesso sono stati fatti dei grandi passi avanti. Siamo stati di parola con le nostre promesse elettorali, a partire dal no alla costruzione della grande moschea fino all’assegnazione delle case popolari ai cittadini italiani”. La palla è poi passata a Salvini, che ha toccato i temi più caldi della politica attuale, a partire dal processo che lo vedrà in tribunale a Catania il prossimo 3 ottobre: “Sono il primo politico a essere processato per aver difeso il nostro paese. Rappresenterò tutti voi. Se pensano di intimorirmi hanno trovato quello sbagliato. Vi garantisco che più mi attaccano, più mi processano e più mi infamano, più mi danno grinta e voglia di lavorare” le parole del leader della Lega, che poi aggiunge: “Sono sbarcati più migranti nel mese di luglio che in tutto l’anno scorso. E adesso il presidente del consiglio dice che bisogna fermare gli sbarchi. E’ un genio…”. Sul poco sostegno a lavoratori: “Mentre il governo prolunga lo stato di emergenza, tante persone non hanno ancora ricevuto la cassa integrazione C’è una sinistra che odia i lavoratori autonomi e le partite iva. E io dico “meno male che ci sono i professionisti e gli imprenditori”. A settembre sono pronte 12 milioni di cartelle esattoriali di equitalia da 3,4 e 5.000 euro. La proposta della Lega è di chiedere ai cittadini il 15% per poi lasciarli vivere serenamente, senza che debbano chiedere prestiti alle banche per pagare le tasse che è una roba assurda”.

Fabio Casati

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il sindaco di Sesto Di Stefano entra nella Lega

Domani, martedì 4 agosto, il leader della Lega Matteo Salvini sarà a Sesto San Giovanni. La …

Lascia un commento