Home » Politica » Riceviamo e pubblichiamo » La lettera/ Occhio non vede cuore non duole …

La lettera/ Occhio non vede cuore non duole …

Riceviamo e pubblichiamo
Occhio non vede cuore non duole. Questa frase l’abbiamo imparata quasi tutti sulla nostra pelle e non possiamo dimenticarla. E così non possiamo trattenere la nostra immediata reazione quando leggiamo certe frasi come questa: “12 luglio 2020 – Dei 70 immigrati, tutti maschi e di nazionalità pakistana, sbarcati ieri a Roccella Jonica (RC), 28 sono risultati positivi al tampone per il Coronavirus.”
Non possiamo negare che si tratta di gesti umanitari, ma la nostra rabbia è cieca e non si riesce a trattenere. E’ spontaneo chiedersi se questo sia il solo modo di gestire la nostra Italia.
Come è possibile che il nostro Governo possa permettere ancora di accettare immigrati col pericolo di aumentare i contagi e respingere invece, come è avvenuto in Sardegna, un gruppo di turisti americani?
Non riusciamo a capire il perché non vengano portati subito in Germania, in Olanda, in Austria o in tutti quei paesi che tuttora si prendono gioco di noi, invece di lasciarli qui in Italia a marcire come noi che siamo già in un mare di guai. Senza soldi, senza lavoro, con tanti debiti e tante bocche innocenti da sfamare. Come è possibile che le nostre Istituzioni non riescano a capire tutto ciò e ad agire di conseguenza con tempestività?
Noi cittadini ormai siamo allo stremo, non abbiamo più la forza di reagire. E non comprendiamo perché tutti i partiti di Governo e di opposizione non riescano, per il bene del Paese, a trovare una coesione in maniera da proteggerci fino in fondo senza se e senza ma? Altrimenti questa grande Italia, per la quale nel passato si sono immolate tante vite, andrà in rovina. E allora sì che piangeremo tutti. Ormai siamo stanchi di sentire solo parole! Ora basta! Chiediamo solamente e subito fatti concreti.

Giovanni Giudice

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Colombo Clerici scrive a Sala: filiera turismo prioritaria per la rinascita di Milano

Lettera aperta del presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici scrive al sindaco di Milano Giuseppe …

Lascia un commento