Home » Cronaca » Scuola e educazione » Scuola, Fontana: il Governo non prende decisioni

Scuola, Fontana: il Governo non prende decisioni

“Sulla scuola il Governo mi lascia perplesso, non prende decisioni, non si assume le responsabilità costituzionali del compito, si limita nell’incertezza a un confronto con le Regioni”. Così sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.
“Mercoledì 24 sera – spiega Fontana – ho avuto l’ennesimo incontro in videoconferenza con il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e, nel pomeriggio di giovedì 25 giugno, ne avremo un altro per fare il punto sulle proposte avanzate dalle Regioni. Le linee guida sulla scuola presentate dal ministro qualche giorno fa non erano ricevibili e, quindi, insieme agli altri governatori, abbiamo dato le nostre controproposte sperando che si concretizzi a livello centrale una linea programmatica risolutoria. Non possiamo continuare a lasciare le famiglie, gli insegnanti e gli studenti nell’incertezza scolastica del domani – conclude Fontana – perché i danni al Paese sono irreparabili. L’autonomia, anche nel settore della scuola, è la soluzione”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Scuola, in Lombardia Dad per superiori fino al 24 gennaio

“Preso atto delle valutazioni e delle risultanze di carattere sanitario, connesse all’attuale diffusione del Covid, …

Lascia un commento