Home » Economia » Ambulanti Confcommercio: quali sono i criteri per la ripartenza?

Ambulanti Confcommercio: quali sono i criteri per la ripartenza?

Alla vigilia del 18 maggio, dopo l’avvio in Lombardia – con la “Fase 2”dell’emergenza Covid-19 –  dei mercati ambulanti in sicurezza per una parte dei banchi alimentari, regna ancora molta incertezza su come debbano ripartire tutti gli operatori dell’ambulantato. “A Milano ci sono 3mila ambulanti, oltre 6mila in Lombardia – spiega Giacomo Errico, presidente di Apeca (Confcommercio Milano) e Fiva Confcommercio – completamente fermi ormai da tre mesi. Volete farci sapere i criteri per una ripartenza di tutti gli ambulanti con le misure da attuare per garantire piena sicurezza ai cittadini e agli operatori?”. “Le istituzioni – conclude Errico – giustamente parlano di equilibrio fra esigenze sanitarie e attenzione ad una situazione economica in netto peggioramento. Diamo allora finalmente queste indicazioni operative – ascoltando i rappresentanti di chi nei mercati lavora, ma così non avviene – perché è chiaro che non ci si può organizzare dalla sera alla mattina”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Bar e ristoranti, nessun costo per l’occupazione suolo pubblico

Misure eccezionali per una ripartenza sicura. La giunta comunale di Sesto San Giovanni ha approvato …

Lascia un commento