Sesto, riaprono i mercati scoperti

“Utile e per certi versi necessaria”. Così il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, giudica l’ordinanza del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che dà la possibilità da oggi, 29 aprile, di riaprire i mercati scoperti nella parte dei generi alimentari.
Si parte con un ‘progetto pilota’ – così lo definisce Di Stefano – con un mercato rionale. “In questo modo vogliamo farci trovare pronti a un allargamento che gradualmente sarà sempre più ampio. In questo modo – conclude il sindaco – vogliamo contemperare le esigenze degli ambulanti, sempre più in difficoltà economica, e dei cittadini che si rivolgono a questo tipo di servizio”.
Oggi apre il mercato temporaneo nel parcheggio di via Rovani (fronte via Nazario Sauro), sabato 2 maggio sarà la volta del mercato “Marx” e del mercato “Sesto Nuovo” (nelle vie Matteotti, Bandiera, Baracca, Cardinal Ferrari). Nei mercati saranno presenti solo i banchi che vendono generi alimentari.
Come indicato dalla delibera regionale, per contrastare la diffusione del Covid-19 dovranno essere seguite tutte le norme igienico-sanitarie e di distanziamento sociale: l’ingresso sarà scaglionato perché la capienza massima di persone all’interno del mercato non può superare il doppio del numero dei banchi; all’interno dell’area del mercato dovrà essere mantenuta la distanza di sicurezza di almeno un metro; ci saranno due varchi separati in ogni mercato: uno in cui si potrà solo entrare e uno in cui si potrà solo uscire; i banchi del mercato dovranno avere a disposizione dei clienti il liquido disinfettante per le mani e guanti usa e getta, tutti coloro che accederanno all’area mercato dovranno avere la mascherina o qualsiasi altro indumento per coprirsi naso e bocca; all’entrata verrà misurata la febbre a tutti e nel caso si superassero i 37,5° la persona in questione dovrà tornare a casa; potrà entrare al mercato un solo componente per famiglia, unica eccezione la necessità di portare con sè minori di 14 anni, persone disabili o anziane.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Carta, Lombardia ‘riciclona’: nel 2021 differenziate oltre 570.000 tonnellate

Nel 2021 in Lombardia sono state raccolte e avviate a riciclo più di 570.000 tonnellate …

Lascia un commento