Home » Cronaca » Scuola e educazione » Covid, 10mila euro dall’Istituto Mazzini all’ospedale Bassini

Covid, 10mila euro dall’Istituto Mazzini all’ospedale Bassini

Il consiglio di amministrazione dell’Associazione Scuole Professionali “Giuseppe Mazzini” di Cinisello Balsamo ha deciso all’unanimità di devolvere la somma di 10.000 euro in favore dell’ospedale Bassini, a sostegno del grande lavoro che medici e sanitari stanno svolgendo in queste settimane per l’emergenza Covid-19.
Lo stato di emergenza causato dalla diffusione del coronavirus che da più di un mese ha fermato l’intero Paese, ha letteralmente stravolto anche i programmi e le attività dell’Istituto Professionale Mazzini, dei suoi 700 allievi e di tutto il personale.
“La sede dell’istituto è chiusa da oltre un mese, ma l’attività di formazione non è cessata – ha spiegato il Presidente dell’Associazione Scuole Professionali Mazzini, Marcello Mariani -. Ogni persona si è data da fare e in pochi giorni il nostro personale è stato capace di reinventare un metodo di formazione a distanza che punta sull’uso delle tecnologie ma soprattutto sulle capacità professionali degli insegnanti. Ad oggi possiamo dire di aver evitato il rischio di dispersione dei nostri allievi che, in una situazione così difficile e straordinaria, era tutt’altro che scontato”.
Proprio per la straordinarietà degli eventi che tutte le famiglie stanno vivendo, l’Istituto Mazzini non ha voluto sottrarsi a un dovere civile più grande, quello di rimanere accanto di chi sta lavorando in prima linea per l’emergenza Covid-19.
“Nell’ultima riunione del Consiglio di amministrazione è stato proposto di devolvere una parte del nostro fondo cassa a chi sta lavorando per salvare vite umane – ha dichiarato Marcello Mariani – L’ospedale Bassini sorge proprio dinanzi alle finestre del nostro istituto. Ben sapendo che i medici e i sanitari stanno lavorando per salvare la vita a tante persone che fanno parte della nostra comunità, non potevamo sottrarci a un impegno civile che ci riguarda tutti. Perché tra quei pazienti ci sono anche conoscenti, amici e parenti dei nostri allievi e del nostro personale. C’è la nostra comunità”. “Una decisione che abbiamo preso con senso responsabilità – conclude Mariani – utilizzando fondi che erano stati accantonati per iniziative non svolte proprio a causa del coronavirus”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il sindaco scrive a Città Metropolitana per sollecitare i lavori all’Istituto scolastico Parco Nord

Un incontro con i Dirigenti scolastici dell’Istituto scolastico Parco Nord per un confronto sull’organizzazione e …

Lascia un commento