Lombardia, dal 5 aprile obbligo di coprire naso e bocca per uscire

Obbligo di mascherine – o comunque di una protezione per il viso, naso e bocca – in Lombardia per contrastare la diffusione del coronavirus. Scatta da oggi, 5 aprile, e durerà (almeno) fino al prossimo 13 aprile. La nuova ordinanza del governatore Attilio Fontana “introduce anche l’obbligo per chi esce dalla propria abitazione di proteggere se stessi e gli altri coprendosi naso e bocca con mascherine”.
È possibile – si legge nella ordinanza – proteggersi con “qualunque altro indumento a copertura di naso e bocca, contestualmente ad una puntuale disinfezione delle mani”. Le mascherine però non saranno disponibili prima di sette giorni, per consentire a la distribuzione capillare nelle farmacie.
E’ invece arrivato il 3 aprile scorso il parere favorevole da parte dell’Istituto Superiore della Sanità (ISS) alla produzione, all’utilizzo e alla commercializzazione delle mascherine prodotte in Lombardia dall’azienda Fippi di Rho in provincia di Milano. E’ infatti stata confermata la rispondenza del prodotto alla normativa tecnica e ai requisiti ‘Mascherine facciali ad uso medico – requisiti e metodi di prova’, a quelli di biocompatibilità e di produzione implementata gestita secondo un sistema di gestione di qualita’ e ha dichiarato la rispondenza del prodotto alla normativa tecnica ed ai requisiti richiesti.
Fino al termine dell’emergenza (datata dalla delibera del Consiglio dei Ministri al 31 dicembre 2020) Fippi potrà dunque produrre e commercializzare le mascherine.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Carta, Lombardia ‘riciclona’: nel 2021 differenziate oltre 570.000 tonnellate

Nel 2021 in Lombardia sono state raccolte e avviate a riciclo più di 570.000 tonnellate …

Lascia un commento