Coronavirus, ancora un decesso a Sesto

A Sesto si è verificato un altro decesso, salgono così a 15 i decessi dall’inizio della epidemia. Nella nostra città è stata superata quota 200 tra contagiati, deceduti e persone in isolamento. Ieri il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, ha fatto il giro della città, tra piazze e parchetti, per combattere contro l’irresponsabilità di chi continua a ignorare le ordinanze. “C’è in gioco la nostra salute, non è certo questo il momento di fare i furbi – commenta il sindaco -. Vogliamo superare al più presto questa emergenza? Benissimo: rispettiamo le regole e usciamo solo per motivi di lavoro, salute, fare la spesa o acquistare farmaci. C’è ancora troppa gente che esce di casa senza validi motivi, a Sesto abbiamo superato quota 100 tra i contagi (oltre a 15 morti) e non c’è più da scherzare. Servono sacrificio e responsabilità da parte di tutti se vogliamo far sì che questo brutto periodo diventi presto un lontano ricordo”. E snocciola anche i dati dei controlli della polizia locale:  martedì scorso 150 controlli e 7 denunce; mercoledì 11 denunce; giovedì 105 controlli e 9 denunce; venerdì chiusi 9 distributori automatici cibi e bevande; sabato 3 denunce e sistemate 30 transenne per incanalare la coda fuori dall’Esselunga di piazza Oldrink; domenica 2 denunce; stamattina 5 rom denunciati e “daspati” perché bevevano birra per strada in via Campari (totale 37 denunce). “Ringrazio i nostri agenti che di giorno e di notte presidiano il territorio in questo periodo d’emergenza, tra strade, piazze, parchetti, stazioni e zone sensibili della città per contrastare gli irresponsabili che ancora se ne fregano delle ordinanze a tutela della salute pubblica”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Aned, tutte le iniziative del Giorno della Memoria

Fitto programma di iniziative della sezione Sesto Monza di ANED per la commemorazione del Giorno …

Lascia un commento