Home » Cronaca » L’Opposizione al sindaco: nemmeno in emergenza riesce a lavorare per il bene di Sesto

L’Opposizione al sindaco: nemmeno in emergenza riesce a lavorare per il bene di Sesto

Falso e opportunista, il sindaco Roberto Di Stefano nemmeno in piena emergenza riesce a lavorare per il bene della sua città”, così Paolo Vino (Lista Civica Giovani Sestesi), Roberta Perego (PD), Vincenzo Di Cristo (M5S) e Savino Gianvecchio (Lista Sesto al Primo Posto) in un comunicato congiunto.
Dopo aver tardato di ben due mesi e mezzo l’approvazione del Bilancio Comunale, costringendo alla fuga l’assessore Pini, che aveva la delicata delega, e pasticciando i conti al punto da ricevere l’ennesimo richiamo dal Ministero, oggi il sindaco attacca i partiti di opposizione usando l’arma dell’emergenza Coronavirus. Sta raccontando ai cittadini che se non verrà approvato il Bilancio non ci saranno i soldi per acquistare i presidi sanitari di emergenza. Ebbene dice ancora una volta il falso. L’unica verità è che intende far approvare senza nessuna osservazione il Bilancio Comunale, probabilmente zeppo di errori e chi sa di quali altre diavolerie a discapito dei sestesi. Caro sindaco, la legge, come conferma lo stesso Presidente del Consiglio Comunale Fiorino, consente l’approvazione del Bilancio fino al 30 aprile. Noi ti abbiamo chiesto di rinvialo o di discuterlo ora, ma senza affollare l’aula del consiglio comunale in un momento nel quale chiediamo ai cittadini di rimanere a casa. Le regole e la tecnologia consentono di discutere e di approvare il Bilancio con i tempi e i modi che sono regolati dalla Democrazia. Ogni vostro tentativo di forzare la mano rappresenta solamente una deriva autoritaria figlia di ignoranza e prepotenza. Del resto cosa ci si può attendere da un sindaco che sembra vivere in un Reality show. Si è presentato da medici e infermieri dell’ospedale cittadino con 10 pizze, quando queste persone chiedono da giorni mascherine, farmaci e rinforzi per non essere infettati per salvare dalla morte i nostri concittadini. Tra un selfie e l’altro – concludono -, provi a pensare che il mondo reale è in guerra e che le persone stanno soffrendo davvero”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Lombardia in zona rossa, Massoletti (Confcommercio): débacle per il commercio

Covid: la zona rossa rischia di infliggere il colpo finale ad un sistema commerciale lombardo …

Lascia un commento