Home » Cronaca » Bertolaso consulente del governatore della Lombardia

Bertolaso consulente del governatore della Lombardia

Guido Bertolaso affiancherà il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, come consulente personale per la realizzazione del progetto riguardante la costruzione di un ospedale dedicato ai pazienti Covid presso le strutture messe a disposizione della Fondazione Fiera di Milano al Portello. Fontana lo ha annunciato nelle scorse ore, ringraziando Bertolaso per aver accettato l’incarico per i quale riceverà un compenso simbolico pari ad un euro. Nel corso della quotidiana conferenza stampa in Regione, Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera hanno fatto il punto sulla situazione coronavirus.  Sono intervenuti anche gli assessori regionali Davide Caparini (Bilancio, Finanza e Semplificazione) e Pietro Foroni (Territorio e Protezione civile).   “Ad oggi abbiamo acquistato 21 milioni di mascherine chirurgiche, FF2p e FF3p – ha detto l’assessore Caparini – e, di queste, ne sono state consegnate 1 milione e 803 mila; una quota importante arriverà entro la fine del mese”. “L’obiettivo – ha proseguito – è quello di dotare tutti di mascherine professionali. Stiamo lavorando affinché farmacie e supermercati (le strutture aperte) possano averle. Siamo la capitale dell’aerospaziale, dell’automazione e del settore farmaceutico: saremo ben in grado di realizzare mascherine di qualità. Grazie al ministro Speranza è stata firmata una nuova circolare per produrre questi dispositivi anche in Italia con i requisiti necessari. Il Politecnico di Milano sta facendo un lavoro meraviglioso per certificare la qualità dei Dispositivi di Protezione Individuale da produrre in Italia”. L’assessore ha poi voluto ringraziare i tanti che hanno donato ben 76.380 dispositivi.  “Abbiamo contezza che – ha denunciato pubblicamente l’assessore – in considerazione della situazione di eccezionale criticità determinata dalla diffusione del  coronavirus, che c’é chi sta cercando di approfittare di questa situazione e, in questo senso, sono tantissime le segnalazioni che riceviamo. A questi soggetti dico di smettere”. Rispondendo ad una domanda sull’inadeguatezza delle mascherine ricevute dalla Protezione Civile nazionale l’assessore Caparini ha ribadito: “Lo abbiamo fatto presente a Roma, anche con un poco di irruenza. A noi quelle mascherine non servono”. Anche sui dispositivi di protezione per chi continua a lavorare in azienda sono state numerose le domande di chiarimento pervenute via mail a Regione Lombardia. “Ieri il presidente del Consiglio Conte – ha detto l’assessore Pietro Foroni – ha annunciato che tutti i lavoratori saranno dotato di mascherine. Ad oggi però nessun dispositivo è arrivato”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Caso Dentix, Ghilardi e Allevi si rivolgono al Presidente Fontana

Una lettera congiunta a firma dei primi cittadini di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi, e Monza, …

Lascia un commento