Home » Cronaca » Scuola e educazione » Le Opere Sociali Don Bosco diventano Apple Distinguished School

Le Opere Sociali Don Bosco diventano Apple Distinguished School

Le Opere Sociali Don Bosco hanno celebrato da non molto il loro 70° anniversario di fondazione. Tutto iniziò quando, su iniziativa dell’arcivescovo di Milano Ildefonso Schuster, un piccolo gruppo di Salesiani guidati da don Francesco Beniamino Della Torre si insediò al quartiere Rondinella, avviando, in una piccola baracca di fortuna, la vita di un primigenio oratorio: era l’8 dicembre del 1948. Il contributo fattivo del senatore Enrico Falck, imprenditore e titolare delle omonime acciaierie, consentì di posare la prima pietra di quelle che diventarono le Opere Sociali Don Bosco. Da quel lontano 1948 la presenza dei Salesiani a Sesto è diventata notevolmente importante, anche numericamente.
Lo spirito imprenditoriale e innovativo di quei primi Salesiani non è mai venuto meno e i loro successori, sempre nel solco pedagogico e spirituale tracciato dal Santo Fondatore Don Giovanni Bosco, hanno puntato a migliorare l’offerta formativa e scolastica delle OSDB e ad adeguarla alle richieste dei tempi.
“In questa linea – spiegano dalle OSDB – si pone il lungo e approfondito percorso di certificazione svolto con il settore education di Apple che ha portato all’attribuzione alle OSDB (tra le poche in Italia) del prestigioso titolo di Apple Distinguished School, cioè di centro di innovazione ed eccellenza nella didattica digitale, che ispira gli allievi ad essere creativi, aiutandoli a sviluppare capacità di collaborazione e di pensiero critico”.
I docenti e formatori, ma soprattutto gli allievi delle OSDB, fanno infatti un uso innovativo delle tecnologie nell’apprendimento e nell’insegnamento, con successi accademici documentati.
Per celebrare questa certificazione che avverrà presso l’istituto di viale Matteotti 425 nella mattinata di giovedì 20 febbraio, oltre ai referenti nazionali di Apple, saranno presenti il prof. Gabriele Besassi (Delegato rappresentante della Viceministra MIUR on. Anna Ascani), la prof.ssa Alessia Rosa (Primo Ricercatore del nucleo territoriale Nord dell’INDIRE), l’Assessore alla Istruzione, formazione e lavoro di Regione Lombardia Melania De Nichilo Rizzoli, la dott.ssa Letizia Affattato (Dirigente del Servizio regionale scuole non statali paritarie e non paritarie dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia) e gli assessori all’Educazione del Comune di Sesto e Cinisello Roberta Pizzochera e Maria Gabriella Fumagalli. Dopo una breve “esperienza didattica esemplificativa” presso il Palazzo Marelli con gli allievi di una classe della Scuola Secondaria di Primo Grado, gli intervenuti si sposteranno presso lo Spazio Educativo Evoluto del Palazzo Schuster dove il professor Tommaso Franchini, Referente didattica ed educativo digitale delle OSDB, coadiuvato da alcuni allievi della Scuola Secondaria di Secondo Grado e del Centro di Formazione Cnos-Fap “Falck”, presenterà il percorso svolto dagli studenti, dai formatori e dagli insegnanti. Seguirà la consegna della targa ufficiale da parte di Apple e l’intitolazione dell’aula a don Della Torre da parte dell’attuale direttore don Elio Cesari.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il Vicepresidente della Camera Ettore Rosato alle Opere Sociali Don Bosco

Lunedì 20 luglio è giunto in visita alle Opere Sociali Don Bosco di Sesto San …

Lascia un commento