A Sesto numerose iniziative per il Giorno del Ricordo

Con Legge n. 92 del 2004 è stata proclamata la data del 10 febbraio “Giorno del Ricordo”, ai fini di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.
“Le iniziative in calendario per il Giorno del Ricordo mirano ad approfondire una delle pagine più buie della storia moderna italiana – commenta l’assessore alla Cultura di Sesto San Giovanni Alessandra Magro -. La tragedia delle foibe, perpetrata dai partigiani comunisti titini, verrà toccata sia con spettacoli teatrali che con testimonianze di esuli e letture di libri dedicati. L’obiettivo è quello di trarre insegnamento dalla storia, per far sì che certi orrori di uomini contro uomini non accadano mai più”.
“Per troppo tempo il dramma dell’esodo istriano, giuliano e dalmata è stato purtroppo taciuto e insabbiato – commenta il sindaco Roberto Di Stefano -. Migliaia di uomini, donne e bambini furono costretti a lasciare le loro case o peggio ancora finirono seviziati e gettati all’interno delle foibe. Proprio per tenere viva la memoria delle migliaia di nostri connazionali che furono vittime di quell’epoca buia, abbiamo deciso di organizzare due iniziative culturali aperte alla cittadinanza: affinché se ne parli e nessuno dimentichi il loro sacrificio”.
Di seguito il programma delle iniziative promosse dal Comune di Sesto San Giovanni per celebrare la ricorrenza:
Lunedì 3 febbraio, ore 21 Spazio Contemporaneo – Sala “Carlo Talamucci”, Villa Visconti d’Aragona, via Dante 6 presentazione del libro Profughi d’Italia. 1943-1955, il dramma dei giuliano-dalmati dalle foibe ai centri di raccolta’, di Petra Di Laghi. Prefazione Giuseppe De Vergottini postfazione di Silvio Ferrari.
Sarà presente Giulio Carnevale Bonino, presidente della sezione Città metropolitana di Milano dell’Aps “Comitato 10 febbraio”
Venerdì 7 febbraio, ore 21 Spazioarte “Libero Biagi”, via Maestri del Lavoro spettacolo teatrale ‘Il sentiero del padre, viaggio tra i segreti delle foibe carsiche’ di e con Davide Giandrini – Associazione Culturale Creatività. Al centro dello spettacolo la storia del piccolo Francesco, nato a Pola, in Italia, nel 1936.
Per le scuole saranno organizzati numerosi incontri storici e di testimonianza a cura dell’Associazione Nazionale Venezia-Giulia e Dalmazia. Su richiesta dei docenti. Per prenotazioni: tel. 02.2496.8805 – culturasesto@sestosg.net

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il Gigante festeggia 50 anni e cerca giovani da assumere

Il gruppo ‘Supermercati il Gigante’ festeggia i cinquant’anni. Il primo punto vendita fu aperto a …

Lascia un commento